Storia e cultura della Regione

Modena Ieri - Umberto Tonini

foto1.jpgUmberto Tonini, nato nel 1889 a Castelnuovo Rangone, a una dozzina di chilometri da Modena, proveniva da una famiglia benestante che non ebbe però la possibilità di fargli proseguire gli studi. Negli anni Trenta, durante il tempo libero dal lavoro, cominciò a mettere a frutto la sua curiosità per le più diverse testimonianze della storia della città e della provincia di Modena, dando vita negli anni a una vera e propria impresa, capace di stupire ancora oggi. Raccogliendo, selezionando e ordinando i materiali secondo criteri personali ma ferrei, mise insieme quasi trentamila documenti: giornali, periodici e opuscoli, libri e pubblicazioni di ogni genere, cronache, opere dialettali trascritte a mano e a macchina, manifesti e volantini politici, cartoline e, naturalmente, fotografie.

foto2.jpgL’interesse iniziale del collezionista è mantenere la memoria dell’immagine della città via via che, nel corso del Novecento, essa cambia di aspetto con le trasformazioni edilizie e urbanistiche. Col tempo, però, questa attenzione si estende a tutti gli aspetti che caratterizzano la vita cittadina e del territorio. Ne emerge quindi un ampio affresco della vita quotidiana a Modena dalla fine dell’Ottocento agli anni Cinquanta del secolo scorso: dal passeggio sulle mura prima del loro abbattimento, ai primi fenomeni della modernità, passando per le attività lavorative, per le manifestazioni politiche, quelle sportive, quelle funebri e quelle festive. L’immagine di una comunità, insomma.
Oggi, grazie a un accordo tra gli eredi e il Comune di Modena, la collezione di Umberto Tonini è a disposizione di tutti presso la Biblioteca civica d’arte “Luigi Poletti”: i 32 album denominati da lui stesso “Iconografia di Modena scomparsa” (circa dodicimila fotografie e duemila cartoline postali) sono consultabili on-line.

Per approfondire

L’immagine di una comunità. La collezione di Umberto Tonini, a cura di G. Benassati, Bologna, Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Editrice Compositori, 2009. 

Documenti scaricabili:

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/02/2012 — ultima modifica 23/02/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it