A CORDOBA RESTAURATO IL MONUMENTO A DANTE

Inaugurata il 4 giugno la statua dell'illustre poeta nel Parco Sarmiento

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il Console Generale d'italia a Cordoba, Andrea Luca Lepore ed il Segretario di Governo, Facundo Cortés Olmedo, e per l'associazione Emilia-Romagna di Cordoba (AERCOR) erano presenti Claudio Quevedo, Presidente dell'Associazione e il Cav. Franco Iemmi, Presidente Onorario ed altri membri dell'Associazione.

Il marmo di Carrara con cui è stata realizzata la statua venne donato dal Governo italiano al Governo di Cordoba nel 1930 e la pietra venne lavorata dall'artista Francisco Petrini di origini italiane e fu la comunità italiana dell'epoca a collocare il primo blocco dell'opera.

Per il restauro della statua, ha offerto un contributo sotanziale Luciano Bulgarelli, membro dell'Associazione, recentemente insignito del titolo di cavaliere d'Italia per la suo contributo alle attivtà della comunità italiana di Cordoba.

La collocazione del monumento è stata affidata alla Socetà  Italiana Unione e Fratellanza, in particolare all'architetto emiliano-romagnolo, Raffaele Casali, il quale ispirandosi alla collocazione della replica del David in Piazza Michelangelo a Firenze che permmetava un'ottima vista sulla città, ha suggerito come posizione la parte finale di Viale Deodoro Roca proprio in virtù della vista panoramica che si poteva godere della città nel 1930 quando la città chiamata "la docta" (la dotta) era caratterizzata da costruzioni basse e da lì si poteva vedere fino all'estremità opposta della città.

Ora il viale ha cambiato nome ed ha assunto quello di Viale Dante.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 11/06/2013 — ultima modifica 11/06/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it