Nessuno può fermarmi, un romanzo sulla tragedia della nave Arandora Star

L'atteso romanzo sulla tragedia della nave Arandora Star, nella quale, il 2 luglio 1940, morirono 446 prigionieri italiani, (circa 100 emigrati parmigiani in buona parte originari del nostro Appennino), scritto dalla giornalista Caterina Soffici, è uscito in libreria in questi giorni

E' uscito in questi giorni l'atteso romanzo di Caterina Soffici, "Nessuno può fermarmi", che racconta la tragedia della nave Arandora Star, nella quale, il 2 luglio 1940, morirono 446 prigionieri italiani, tra i quali circa 100 erano emigrati originari dell'Appennino parmense.

La bellissima nave viene silurata da un sottomarino nazista al largo delle coste della Scozia il 2 luglio 1940. Nella tragedia annegano 446 civili italiani, tra i 16 e 70 anni, che non avevano niente a che fare con il fascismo e con i giochi della politica e dei governi. Quello delll’Arandora Star è un episodio della Seconda Guerra Mondiale che si è voluto dimenticare, perché quei morti non appartenevano a nessuno. Un episodio praticamente sconosciuto anche in Italia, qui raccontato con la potenza e la freschezza di un romanzo popolare civile, una grande storia di uomini e di donne naufragati dentro la Storia, un racconto epico che arriva al presente come la pagina non ancora scritta di una redenzione.
Un romanzo con due livelli di lettura: la storia dei protagonisti è di fantasia, ma ogni riferimento a fatti e personaggi realmente esistiti è vera e ogni episodio qui raccontato è frutto di una attenta ricerca e ricostruzione storica.

Di seguito alcune date di presentazione del libro:

21 marzo 2017 ore 18:30, Milano- laFeltrinelli Libri e Musica, Piazza Duomo

22 marzo 2017 ore 18:00, Bologna - Biblioteca Salaborsa, Auditorium Enzo Biagi, Piazza Nettuno 3

24 marzo 2017 ore 18:00, Parma - laFeltrinelli RED, Strada Farini 17

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/03/2017 — ultima modifica 15/03/2017
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it