L’accordeoniste. Nell'armonia del tempo

La storia del fisarmonicista Paolo Gandolfi e della sua emigrazione al centro di un documentario

 

L'accordeoniste. Nell’armonia del tempo é un documentario sull’amore per la musica, che intreccia le esperienze di Richard Galliano, il più famoso e completo musicista al mondo nella storia della fisarmonica, con i racconti di vita di Paolo Gandolfi, un giovane italiano di famiglia contadina che negli anni Cinquanta, a 21 anni, divenne Campione Mondiale di Fisamonica.

E' un film sulla passione per la musica, dedicato ai giovani, che racconta anche della determinazione nel raggiungere gli obiettivi, dell’importanza dei rapporti umani e della solidarietà, dell’emigrazione italiana all’estero.

Il documentario è stato girato tra il 2013 e il 2014 in Italia, Francia, Canada e Brasile, Paesi dove si è sviluppata la storia di Paolo Gandolfi. A fine anni cinquanta Gandolfi si trasferisce a Parigi in cerca di fortuna e viene “adottato” dall’alta borghesia francese. Preso dalla nostalgia della propria terra, tra gli emigranti italiani incontra i Missionari Scalabriniani –protettori dei Migranti, la cui casa madre è a Piacenza- con i quali nasce un sodalizio importante; approda così nelle loro missioni in Canada e Brasile, Paesi nei quali incide dischi di successo e diviene molto noto anche in Tv. Nel 1964, all’apice della carriera, Paolo torna e fonda la prima Cattedra di fisarmonica in Italia in un Istituto Musicale pubblico.

Ad agosto si sono tenute presentazioni ad inviti dell'anteprima-test del documentario in Brasile: all'Istituto Italiano di Cultura, presenti tra gli altri, il direttore dell'Istituto Renato Poma, il presidente dell'Associazione dei fisarmonicisti del Brasile, Lauro Valério, il Maestro Paolo Gandolfi e il regista e produttore del film, Nicola Nannavecchia, all’Ordem dos Musicos di San Paolo, e alla Fazenda Santa Estela a Riberao Preto.

Il documentario verrà inoltre presentato, sempre in anteprime ad invito, il 9 ottobre prossimo a Bibbiano (RE), il 16 ottobre a Castelnovo Monti (RE), dove ha sede l'Istituto Musicale Merulo. In ottobre, novembre e dicembre 2015, seguiranno altre anteprime a Reggio Emilia, Parigi e Montréal.

 La produzione ha ricevuto il sostegno della Provincia di Reggio Emilia, della Regione Marche, dei Comuni di Bibbiano, Castelnovo Monti, Castelfidardo, e del Consorzio del Parmigiano Reggiano. 

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/09/2015 — ultima modifica 21/09/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it