In corso a Parigi "Le Printemps de la Mémoire"

Le associazioni parigine partecipano agli eventi in cartellone con due iniziative

Le associazioni parigine Fratellanza Reggiana ed Emilia-Romagna a Parigi, in collaborazione con ANPI e i Jardins numériques, propongono un'interessante iniziativa in programma il 1 giugno dalle ore 11 alle 13 ad Argenteuil dal titolo "Antifascistes et partisans: l’héritage Antifasciste".

Si tratta di una passeggiata che ripercorre i luoghi della Resistenza italiana ad Argenteuil e che sarà l’occasione per lanciare un progetto su questo tema che vedrà la partecipazione di una classe dell'ultimo anno del Liceo Julie-Victoire Daubié (Argenteuil) a partire da settembre.

Questa iniziativa è inserita nella programmazione della seconda edizione del "Printemps de la Mémoire" in corso  dal 13 maggio al 13 giugno ed organizzata dal Réseau Mémoires & Histoires Ile-de-France, che riunisce più di 40 strutture associative. Dallla Val-de-Marne a Parigi passando dalla Seine-Saint-Denis e la Val d’Oise, "Printemps de la Mémoire" propone incontri, dibattiti, mostre, spettacoli, passeggiate legate al tema della memoria.

Un'altra iniziativa da segnalare è organizzata da Italia in Rete, nuova associazione sulla scena parigina fondata e presieduta da Patrizia Molteni, anche presidente dell'associazione Emilia-Romagna di Parigi.

Italia in Rete coordina il lavoro svolto da autorità locali, istituzioni e associazioni franco-italiane che da più di 9 anni collaborano insieme. Prossima iniziativa è l’incontro in calendario il 9 giugno, dalle 18 alle 20.30, organizzato in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Parigi ed intitolato "Le tissu associatif italien, vecteur d’intégration et de participation".

La tavola rotonda analizzerà il ruolo delle associazioni in quello che è diventato un esempio di "integrazione riuscita" delle prime associazioni fino a quelle più recenti, che mirano anche ad una cittadinanza attiva e democratica in Francia ed in Europa. All'incontro partecipano anche i presidenti di ACLI Francia ed Inca-CGILA per dare voce al ruolo fondamentale che i Patronati hanno avuto sul fronte sociale e lavorativo.

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/05/2013 — ultima modifica 30/05/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it