Gian Antonio Stella a Renazzo per una serata sull'emigrazione

Il giornalista parteciperà il 23 ottobre alla proiezione di un documentario sulle partenze dal borgo ferrarese verso gli Usa tra Otto e Novecento
Gian Antonio Stella a Renazzo per una serata sull'emigrazione

La locandina dell'evento

Il giornalista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella, autore nel  2003 de “L’orda. Quando gli albanesi eravamo noi”, sarà ospite d’onore a Renazzo, frazione di Cento in provincia di Ferrara, in occasione della presentazione nella Sala Polivalente parrocchiale, mercoledì 23 ottobre alle ore 20.30, del filmato di Nicola Altieri e Gian Pietro Nadalutti "Nulla Osta per il mondo. L'emigrazione da Renazzo". Il dvd è frutto di approfondite ricerche sul fenomeno migratorio verso gli Stati Uniti che ha interessato la frazione centese a cavallo tra Ottocento e Novecento. Con gli autori del documentario, il noto giornalista parlerà di emigrazione e del fiorire degli studi su un fenomeno che sembrava dimenticato, e invece è tornato di attualità, sia per un utile confronto con il fenomeno dell’immigrazione che da alcuni decenni sta interessando in modo massiccio anche il nostro Paese, sia per la consistenza assunta dalle nuove migrazioni dei talenti giovanili spinte dalla crisi economica da cui l’Italia non è ancora uscita.

Il documentario di Altieri e Nadalutti  raccoglie interessanti testimonianze orali e scritte, aneddoti e curiosità sui protagonisti dell’espatrio che tra il 1880 e il 1924 coinvolse  1.500 persone da Renazzo e paesi limitrofi. L’avvio del flusso migratorio fu facilitato dall’attività di arruolamento, promozione e vendita dei servizi necessari per imbarcarsi a Genova, svolta dal funzionario Bertocchi, agente di emigrazione dell’Agenzia di Renazzo. Gli emigranti si stabilivano prevalentemente nei pressi di Boston dove creavano piccole comunità e rimanevano uniti. Il Massachusetts ospitò gran parte dei renazzesi che trovarono lavoro nella storica fabbrica di cordami Plymouth Cordage Company ed ebbero in seguito la possibilità di rifarsi una vita aprendo proprie attività in vari campi, come imprese di costruzioni, negozi di frutta e verdura, ristoranti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/10/2013 — ultima modifica 21/10/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it