E’ nato a Mar del Plata il MAR, Museo di arte contemporanea

Protagonisti anche gli emiliano-romagnoli della città argentina con un progetto sul cinema
E’ nato a Mar del Plata il MAR, Museo di arte contemporanea

La scultura del leone marino di fronte al MAR

Nel mese di dicembre è stato inaugurato il MAR, Museo di Arte Contemporanea di Mar del Plata, uno spazio culturale unico in America Meridionale e il più grande e moderno dell’Argentina, con 7mila metri quadrati di fronte all’Oceano Atlantico. Il MAR diventerà il punto di incontro di future iniziative culturali di tutti i generi. A meno di una ventina di giorni dalla sua inaugurazione ufficiale, già 100 mila visitatori si sono recati alla mostra di arte pop sugli  idoli popolari argentini scomparsi, come l’attore Alberto Olmedo e il cantante Sandro, a diversi concerti gratuiti e alle proiezioni fuori museo sotto le stelle. Protagonista, senza dubbio, la scultura posta fuori del museo, un leone marino simbolo di Mar del Plata, realizzata dalla nota artista Marta Minujin grazie al marchio Havanna come sponsor.

Anche Marcelo Carrara, membro dell’esecutivo della Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo, ha visitato il MAR e stretto un accordo con il suo direttore esecutivo Ezequiel Medina, per realizzare iniziative culturali durante l’inverno destinate in particolare alla comunità italiana, come seminari, concerti, incontri, e principalmente la prima edizione della mostra sul cinema Italiano contemporaneo. Grazie ai contatti con diversi film Festival in Italia, la mostra sul cinema è già fissata per fine maggio e dovrebbe diventare un punto di riferimento per gli operatori culturali argentini e italiani, una vetrina per conoscere le nuove realizzazioni italiane che spesso non arrivano al circuito commerciale .

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/01/2014 — ultima modifica 17/01/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it