La Scuola italiana di Santiago del Cile prepara il suo viaggio in Romagna

Una delegazione di studenti e insegnanti sarà accolta nella nostra regione. La Scuola Vittorio Montiglio opera dal 1891 per la collettività italiana.
La Scuola italiana di Santiago del Cile prepara il suo viaggio in Romagna

La preparazione del viaggio di studio in Romagna nel 2013

Una delegazione di studenti e insegnanti della Scuola Vittorio Montiglio di Santiago del Cile – che opera dal 1891 per mantenere viva la lingua e cultura italiana nella società cilena – andrà in Romagna a febbraio per proseguire il progetto di scambio iniziato nel 2009 con l’Istituto Tecnico Commerciale Rino Molari di Santarcangelo (Rimini), i cui studenti sono stati accolti in Cile dalle famiglie di origine italiana.

Intorno alla scuola italiana di Santiago si muove una collettività di circa 650 famiglie – ci informano Pietro Bianchini, presidente dell’Associazione Emilia Romagna Valle Aconcagua, e la moglie Sophia Torey – che da oltre 35 anni sostiene tutte le iniziative utili a mantenere viva l’italianità in Cile, “sempre con risorse finanziarie proprie”.

Molti tra i dirigenti, gli allievi e i docenti della Scuola Vittorio Montiglio sono originari dell’Emilia-Romagna, precisa Bianchini, pure lui di discendenza riminese, “come la consigliera Ilde Campolunghi, piacentina, e il professor Tarozzi, bolognese”.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/12/2012 — ultima modifica 20/12/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it