Canone tv per gli italiani all'estero: richiesta di esenzione entro il 16 maggio

Prorogati i termini per la presentazione delle richieste anche per gli italiani all'estero

Proroga fino al 16 maggio per chiedere l'esenzione dal canone Rai. Il termine del 30 aprile, è, infatti, slittato di 16 giorni a vantaggio anche degli italiani residenti all'estero che hanno abitazioni in Italia ma non possiedono un televisore nonostante siano intestatari di un'utenza elettrica.  Le domande che fossero già state presentate rimangono valide.
Il modulo aggiornato è disponibile al seguente link dove si trovano anche le relative informazioni per la spedizione.

Computer, smart phone e tablet non sono considerati come apparecchi televisivi, cosa che invece avviene in diversi paesi esteri  a meno che non dispongano di un sintonizzatore per il segnale digitale terrestre o satellitare. Ciò vuol dire che chi ha un contratto internet non verrà considerato automaticamente come un utente di programmi Rai e dunque, nel caso non possedesse una tv o un altro dispositivo fornito di sintonizzatore per il digitale terrestre o satellitare, non sarà tenuto a pagare il canone Rai.

Si ricorda che per non pagare, si deve comunque fare domanda di esenzione.

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/04/2016 — ultima modifica 06/05/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it