L’Emilia-Romagna in viaggio verso Expo 2015

Un percorso lungo il Po, la via Emilia e l'Appenino fino al cuore di Expo per tirare la sfoglia più lunga del mondo.

Un percorso attraverso i luoghi, le armonie, le tradizioni e i prodotti agricoli dell'Emilia-Romagna con partenza da Rimini venerdì 7 agosto e arrivo a Milano il 22 settembre dove, all'interno di Expo, verrà tirata una sfoglia da Guiness dei primati lunga 50 metri con la quale verranno realizzate, in diretta, le tante paste ripiene simbolo della più genuina tradizione gastronomica emiliano-romagnola.

“L’Emilia-Romagna in viaggio verso Expo 2015”, è l'iniziativa promossa dall'Associazione CheftoChef Emilia-Romagna cuochi e sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna, presentata a Milano presso la sede del Touring Club.

Tre gli itinerari che verranno percorsi in questo viaggio lungo oltre un mese: la via d'acqua del mare Adriatico e del fiume Po in motonave; la via di terra della Via Emilia in bicicletta; la via dell'Appennino costituita dall'Alta Via dei Parchi a piedi. Tre diversi modi di viaggiare attraverso paesaggi, territori, produzioni agricole tutte ugualmente rappresentative della più genuina tradizione emiliano-romagnola.

“Questo è uno dei progetti di punta della Regione per raccontare un territorio che fino a cento anni fa era molto povero, mentre ora è una delle regioni più ricche d'Europa – ha spiegato l'assessore regionale all'agricoltura Simona Caselli - Un risultato possibile solo grazie alla gente dell'Emilia Romagna, che ha valorizzato ciò che sapeva fare”.

Per Massimo Spigaroli presidente di CheftoChef, l'associazione che riunisce i cuochi stellati dell'Emilia-Romagna, i Consorzi dei prodotti tipici e i produttori, l'obiettivo “è valorizzare i prodotti del territorio, dando spazio a quello che è più identificativo della nostra regione. Porteremo ad Expo la nostra ineguagliabile tradizione gastronomica rappresentata dalle sfogline, simbolo della nostra storia culinaria fatta anche di innata manualità." Un ricco calendario di appuntamenti culturali e di eventi accompagnerà il percorso da Rimini a Milano con incontri, cene, degustazioni di cibo di strada e merende.

Come ha spiegato Luigi Franchi coordinatore del progetto “il viaggio verso Expo toccherà ben 35 località, ognuna animata da una serie di eventi collaterali unici. Il 17 luglio inoltre, contemporaneamente in tutti i 50 ristoranti aderenti al circuito CheftoChef, sarà presentata l’anteprima di questo grande evento”.

“La partecipazione dell’Emilia-Romagna a Expo – per Livia Zanetti presidente di Apt Servizi - deve essere un’occasione concreta per essere al servizio di un grande patrimonio che ha ancora delle potenzialità inespresse. Apt è onorata di poter offrire ai turisti e alle delegazioni in visita nel nostro paese anche queste vie per giungere a Expo.”

Una partecipazione quella a Expo, definita strategica da Maurizio Torreggiani presidente Unioncamere dell’Emilia Romagna che ha ricordato l'impegno dell'associazione insieme alla Regione nella valorizzazione sui mercati esteri delle eccellenze agro-alimentari di qualità “ora anche attraverso un progetto pilota che ha portato alla creazione di oltre 80 pacchetti turistici sull’enogastronomia, in collaborazione con APT Servizi”.

Ha chiuso la conferenza stampa Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano presentando il progetto Io sono il Po, storia un viaggio che si sviluppa, da maggio a ottobre, in 4 tappe per raccontare il Po, "da più di un secolo ci occupiamo di un turismo consapevole. Abbiamo scelto questo progetto credendo fermamente che il territorio del Po, nelle sue identità diverse, dalla montagna al mare, possa e debba essere conosciuto e valorizzato come un insieme plurale, ma con un forte denominatore comune, dove l'agricoltura e il cibo rappresentano l'elemento dominante”.

 

Azioni
Azioni sul documento
Pubblicato il 25/06/2015 — ultima modifica 25/06/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it