Nuovo look e nuovi contenuti per gli 8 anni di RadioEmiliaRomagna

La radio è nata nel 2006 da un progetto dei giovani emiliano-romagnoli all'estero presentato a Montevideo.
Nuovo look e nuovi contenuti per gli 8 anni di RadioEmiliaRomagna

Logo radio

A 8 anni dalla sua nascita, RadioEmiliaRomagna (www.radioemiliaromagna.it), la radio web della Regione, si rinnova nei contenuti e nel look, cogliendo le ultime novità offerte dalle nuove tecnologie e dai social network. Con un  archivio di 6450 servizi (dal marzo 2006-marzo 2014) e 1500 interviste realizzate (riascoltabili dall’archivio), la radio continua a proporre il racconto della regione, della sua cultura, del territorio e delle sue peculiarità economiche e produttive attraverso la musica e i suoi protagonisti.

“RadioEmiliaRomagna– ha riferito l’assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti - ha raggiunto in questi anni un volume di contenuti consistente e numerosi ascoltatori fidelizzati ”. “Prima esperienza in podcast di una Regione italiana – ha aggiunto –  con questo nuovo restyling  si conferma uno strumento all’avanguardia, in linea con le opportunità offerte dai social network e sempre più alla portata di tutti”. “Resta ‘una voce’ di qualità per conoscere le principali notizie della Regione,  promuovere la cultura nei suoi molteplici aspetti (dai beni culturali agli spettacoli, dalle mostre ai musei) per valorizzare i nuovi talenti musicali e le produzioni del nostro territorio e in generale per ascoltare buona musica”.

Il restyling del sito RadioEmiliaRomagna parte da una ristrutturazione e una rinnovata presentazione dei contenuti. Le 25 rubriche (elencate nel tasto Programmi della home) vengono riorganizzate in 4 canali principali: News, Musica, Cultura & Gusto, Economia & Società ; secondo una logica tematica, che da un lato facilita l’accesso a contenuti diversi e dall’altro razionalizza la scelta e la divulgazione dei canali sul web. In particolare il canale Musica oltre a comprendere tutte le rubriche musicali, contiene anche il racconto del paesaggio attraverso la musica (rubrica Paesaggio dell’anima), mentre tutto ciò che riguarda la cultura, dai musei agli spettacoli, è abbinato alle tradizioni enogastronomiche, ai sapori e itinerari del gusto della regione.
E' stato realizzato anche il restyling del logo :più moderno e efficace rispetto al precedente, riprendendo il carattere dei siti regionali e rendendo quindi più evidente il collegamento tra la Radio e la Regione stessa. Il sito è stato ridisegnato in modalità responsive per essere correttamente fruibile anche su Smartphone, ciò significa che i vari contenuti si adatteranno alla dimensione di ogni schermo.
Il sito si presenta con un'interfaccia molto usabile con icone chiare e semplici in cui il linguaggio cromatico delle 4 macro categorie accompagna in modo leggero la lettura dei contenuti. Ogni contenuto presente in home page è già direttamente ascoltabile e condivisibile attraverso l’interazione con i social network , resa più agevole e diretta. Ampio spazio si è dato anche alle immagini che vanno ad arricchire i servizi proposti accompagnati in questa nuova versione  da pulsanti più chiari per lo scaricamento del file, per l’ascolto e con nuovi dati come la durata del servizio.

Alle 25 le rubriche attive e visibili alla voce Programmi, si aggiungeranno 2 nuove rubriche entro maggio: Made in Emilia-Romagna, che racconterà l’innovazione e l’ingegno, in tutti i settori, con interviste ai protagonisti ( prima puntata 24 aprile Fico e Bologna City of Food ) e Mani di questa Terra, in collaborazione con l’assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, che parlerà dei prodotti di qualità e di chi li usa e li interpreta, come i piccoli e grandi chef della regione, che ci regaleranno le loro ricette (prima puntata il 17 maggio).
Tra le novità, visibili nella home page, i servizi più votati e più visti, che offre agli utenti  la possibilità di vedere fin da subito quali sono i  contenuti “preferiti” da tutti gli altri utenti e commentare in proposito. 
La condivisione social è resa più evidente e attraente, con la possibilità di condividere sui propri canali social un singolo servizio, di votare e di collocare sulle proprie pagine web il contenuto delle varie rubriche tramite la funzione di embed (funzione che consente di inserire il player audio di un podcast all’interno delle pagine web del proprio sito o del proprio blog).

I servizi più ascoltati in Radio riguardano la Musica con tutte le sue rubriche e le News, in particolare quelle dalla regione, e poi lo streaming quotidiano che raccoglie le rubriche aggiornate e ripropone anche rubriche musicali del passato, seguono le rubriche di cucina e di cultura, dagli spettacoli alle mostre all’andar per musei.

In arrivo l’App RadioEmiliaRomagna
Per offrire ai nostri utenti ampi strumenti di ascolto e aumentare la diffusione di RadioEmiliaRomagna è stata sviluppata una applicazione di RadioEmiliaRomagna per iPhone. L'app gratuita, sarà disponibile a breve nell'App Store. In questo modo, ovunque e in ogni momento, gli ascoltatori potranno seguire RadioEmiliaRomagna in streaming, in podcast e attraverso l'app.

RadioEmiliaRomagna è un progetto della Presidenza della Giunta regionale, realizzato dall’Agenzia Informazione e Comunicazione in collaborazione con la Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo. La realizzazione tecnica è affidata a Aicod di Parma.

Vai al sito: http://www.radioemiliaromagna.it/

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/04/2014 — ultima modifica 17/04/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it