"La forza e il destino della Rita Barbieri"

L'avventurosa vita di una donna che, assolta dopo aver ucciso un uomo, fa fortuna in America vendendo hamburger

Villanova di Bagnacavallo, 1896. La giovane Rita Barbieri, non ancora ventenne, scopre di essere incinta, ma il fidanzato non intende sposarla e anzi la denigra e l'accusa di essere una poco di buono. Dopo molte liti furenti Rita accoltella il giovane, uccidendolo. Ma il tribunale di Ravenna nel 1897 la assolve, clamorosamente, al termine di un processo che l'ha vista diventare, grazie alle testimonianze, da assassina a vittima dell'uomo.
Rita decide di cominciare una nuova vita in America, seguendo il cugino Michele Ferruzzi: i due in pochi anni di durissimo lavoro riusciranno a diventare ricchi grazie ad uno dei primi “fast food” della storia, cucinando hamburger per lavoratori e passeggeri della ferrovia Texas and Pacific Railroad. Dopo qualche anno si sposarono ed ebbero tre figli, intanto Rita fece trasferire i suoi fratelli e sorelle creando una vera famiglia allargata di cui era la capofamiglia.

La loro fortuna continuò ad accumularsi, furono infatti i primi a possedere un'auto nel circondario di Taxarcana e arrivarono a possedere un intero blocco dell'isolato e ad aprire altre attività. La loro ricchezza era tale che decisero di trasferirsi in California tra il 1927 e il 1928, dopo poco però scoppiò la Grande Depressione che portò all'erosione degli investimetn finanziari e la famiglia dovette inserirsi nel settore immobiliare, Michele come agente immobiliare e i figli come piastrellisti e idraulici.

Rita continuo a reggre le sorti della famiglia fino a qundo mori nel 1954 serbando ancora il segreto del delitto consumato a Villanova.

La storia straordinaria di Rita è raccontata da Saturno Carnoli e Guido Pasi ne “La forza e il destino”, Edizioni Moderna. Un lavoro di ricerca su articoli di giornali dell'epoca, grazie al quale è stato ricostruito il processo subito da Rita e poi grazie all'analisi di registri e banche dati americani, è stato possibile ricostruire cosa successe dopo.

Nel volume, oltre a documenti e foto d'epoca, è presente anche il testo della “Ballata per Rita Barbieri”, stornello che si cantava all'epoca dei fatti a Villanova di Bagnacavallo.

Grazie a questa ricerca la pronipote di Rita, che porta lo stesso nome, ha scoperto il passato dei suoi avi ed ha partecipato alle presentazioni del libro che si sono svolte nel mese di giugno in diverse località dell'Emilia-Romagna.

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 22/11/2013 — ultima modifica 22/11/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it