Emilia Romagna, boom di adesioni al programma Erasmus+‎

La nostra Regione conferma la sua vocazione europea. E' la seconda in Italia per studenti Erasmus (3.000 universitari coinvolti nel 2014) e l'ateneo di Bologna è il primo con 1900 studenti.

L’Emilia Romagna conferma la sua vocazione europea grazie alla forte e crescente partecipazione al Programma europeo Erasmus+. Il Direttore dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE, Flaminio Galli, dichiara: “I dati parlano chiaro e dimostrano il grande successo del programma Erasmus+ in Emilia Romagna. Nel 2014 quasi 6mila emiliani sono stati coinvolti in periodi di studio universitario all’estero, scambi di insegnanti e alunni, corsi di formazione per docenti e gemellaggi elettronici fra scuole. In un periodo storico in cui è crescente la tentazione di tornare alle barriere nazionali, il programma Erasmus+ continua a favorire lo scambio reciproco di conoscenze, favorendo un circolo virtuoso  che rafforza la comune identità europea, arricchisce la formazione individuale e favorisce l’occupazione dei soggetti coinvolti”. Di seguito, il dettaglio per gli ambiti Scuola e Università, gestiti in Italia dall’Agenzia nazionale Erasmus+ INDIRE.


SCUOLA – Sono 650 gli insegnanti e gli alunni coinvolti in incontri di progetto e scambi nell’ambito di 20 progetti e attività di collaborazione in partnership internazionali con studenti e docenti di altri paesi d’Europa. Saranno 265 le borse di mobilità per docenti delle scuole della regione a partire nei prossimi mesi, o già partiti all’inizio dell’anno scolastico, per svolgere un corso di formazione o un periodo di codocenza in scuole europee, un dato che rappresenta il 15% del totale italiano. Sempre in Emilia Romagna, i gemellaggi eTwinning confermano il trend di crescita mostrato a livello italiano. Oltre all'aumento nelle registrazioni, con 1.709 insegnanti iscritti (+37% rispetto al 2013) alla piattaforma, si registrano incrementi significativi anche nei progetti didattici, arrivati a 690 (+32%). La piattaforma eTwinning, che adesso consente anche l'attivazione di gemellaggi tra scuole italiane, offre agli insegnanti l’opportunità di connettersi, collaborare e condividere attraverso la più grande comunità europea dedicata all’apprendimento online.

UNIVERSITA’ - Dall'inizio del programma, nel 1987 fino a tutto il 2013 gli studenti universitari italiani coinvolti a livello europeo sono stati oltre 300mila. L’anno accademico 2013/2014, l’ultimo censito in modo completo, ha segnato un record per la regione, che in quest’ambito è seconda regione italiana (dopo la Lombardia): sono stati 3.015 gli studenti dell’Emilia Romagna in Erasmus, di questi 2.527 sono partiti per studio e 488 per tirocinio in imprese europee.
Nel complesso sono 13 gli istituti di istruzione superiore coinvolti, l’ateneo più attivo è l’Università degli Studi di Bologna, con 1.901 studenti in Erasmus (1.598 per studio e 303 per tirocinio), seguita dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia con 390 studenti (329 per studio e 61 per tirocinio) e dall’ateneo di Parma con 380 studenti (329 per Studio e 51 per tirocinio). Per il 2014-2015 ne sono stati finanziati altrettanti ed è realistico un aumento se si considera il tasso di crescita registrato negli anni.

IDENTIKIT DELLO STUDENTE DELL’EMILIA ROMAGNA IN ERASMUS - Ha un età media inferiore ai 23 anni, 6 casi su 10 è una studentessa, il 60% dei casi sceglie Spagna, Francia, Germania o Regno Unito come destinazione per studio, dove resta per circa 6 mesi, mentre privilegia il Regno Unito per svolgere tirocini in impresa. Se si guarda all’accoglienza, l’Emilia Romagna ospita ogni anno accademico circa 2.320 studenti stranieri, nel 70% dei casi sono spagnoli, francesi, tedeschi o britannici. In media, gli studenti in entrata hanno 22 anni e trascorrono nella regione 7 mesi. Gli atenei della regione che accolgono il maggior numero di studenti stranieri sono Bologna (dove studia oltre il 60% dei giovani in Erasmus presenti nella regione), Modena e Reggio Emilia e Parma.

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/02/2015 — ultima modifica 06/02/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it