Attestazioni di solidarietà dall'estero

Arrivano da tutto il mondo i messaggi di solidarietà delle nostre Associazioni che esprimono vicinanza e disponibilità a fornire collaborazione e sostegno economico per risollevare la nostra regione così gravemente colpita.

Oltre alle numerose telefonate,  vi riportiamo alcuni dei messaggi di solidarietà giunti alla Presidente Silvia Bartolini:

 

- Gruppo di lavoro “Amarcord” dell’Associazione italiani – sudamericani -

Carissima Silvia; il Gruppo di lavoro “Amarcord” dell’Associazione italiani – sudamericani, vogliamo esprimere il nostro rammarico e preoccupazione per le difficili ore che gli abitanti della “nostra” meravigliosa Regione Emilia Romagn stanno vivendo.
Abbiamo condiviso con voi da questa parte del mondo la paura e l’incertezza che significa trovarsi in simile situazione, dove la quotidianità della vita di tutti i giorni, la propria casa, il lavoro, la scuole, ecc, sono messe in discussione e non sono più una certezza, un punto fermo, ma un punto sul quale ripartire per
ricostruire. E siamo certi che sarete forti della Vs. Storia e cultura per andare avanti.
Abbiamo visto, d’altra parte, come da tutto il mondo gli emiliano romagnoli si danno da fare per dare il proprio contributo, a dimostrazione di quanto la Consulta per l’emigrazione abbia lavorato per sostenere il fortissimo legame culturale e identitario tra gli emiliano romagnoli e non.
Sicuramente non sarà la soluzione la raccolta in denaro che si sta svolgendo dappertutto,ma è un síntomo di quello che avete seminato.
Ricevete il nostro abbraccio solidale, ed il nostro profondo rispetto ed ammirazione.

Maria Rosa Arona

 

- Associazioni CRER e NECOCHEA -
CARA SILVIA,
DOPO I TERRIBILI SUCCESSI E LA SOFFERENZA DI TANTE FAMIGLIE  EMILIANO-ROMAGNOLE CI RESTA DIRTI CHE SIAMO ANCORA OGGI CON IL CUORE NELLA NOSTRA CARA REGIONE.
TI ACCOMPAGNAMO NON TI ABBANDONIAMO NÈ A TE NÈ A TUTTI I NOSTRI FRATELLI. NOI CRER, SIAMO ALLA VOSTRA DISPOSIZIONE E PER QUESTO CONTRIBUIREMO PARTECIPANDO ATTIVAMENTE INSIEME A MARCELLO CARRARA LA PROSSIMA DOMENICA 5 AGOSTO ALLE 18,3O NEL TEATRO COLON DI MAR DEL PLATA, ALLA FINE DI RACCOGLIERE DEI FONDI PER I NOSTRI FRATELLI TERREMOTATI.
CI SI FARÀ UNO SPETTACOLO DI MUSICA, MARCELLO HA GIÀ PARLATO CON IL SINDACO GUSTAVO PULTI E LUI È DISPOSTO A COLLABORARE COME L'INTERA COMUNITÀ DI MAR DEL PLATA ED ANCHE NECOCHEA, LA QUALE  PORTERÀ IL CORPO DI BALLO DE LLA CITTÀ CHE  CONOSCENDO IL MOTIVO HA SUBITO DECISO DI PARTECIPARE. QUESTA PICCOLA PARTE DELL'ARGENTINA È CON VOI!
FORZA ALLA NOSTRA CARA REGIONE !!!!
TI SALUTO CON IL CUORE
OLGA CAVALCA


- Associazione Val Trebbia Val Nure Inc., New York -

Dear members, families & friends,
Due to the devastating earthquakes of May 20 and again on May 29 in the region of Emilia-Romagna, Italy which killed 17 people, injured 350 and left thousands homeless, a fund drive has been initiated  by people from all over the world.
It is during sad times like these that solidarity should be demonstrated, not only by people with roots from this region but, the human element should prevail from all people in all five continents.
Here in New York, all Associations with roots from ER had a meeting and are all in agreement that each Association should donate whatever each can afford to assist
the people affected from this devastation.
Accordingly this association, in addition to it's donation, is asking anyone wishing to make an additional personal offer (no matter how small) can do so by submitting the amount to this association.  When all collected, it will be added to the association's offer and the total will be submitted.  (please submit by end of June)
Each donor's name will be recorded and each check should indicate:  contribution to the 2012 earthquake in Emilia-Romagna.
Thank you and best wishes to all,
Hector J. Morisi
 

- Italian American Museum -
Gentile Dott.ssa Bartolini, come accennato per telefono l'Italian American Museum si sta attivando per raccogliere fondi presso la comunità italoamericana a favore del territorio modenese. Lo abbiamo già fatto nel 2009 per L'Aquila. Raccogliemmo 110.000 dollari, usati per restaurare una statua in terracotta del 1400, la Madonna di Pietranico, documentando con un video tutte le fasi dell'operazione; poi la statua fu portata a New York e mostrata per due mesi nella nostra sede, e per finire fu ospite d'onore della celebrazione del 2 giugno da parte del Console, con 1000 ospiti che poterono ammirare l'eccellenza dell'arte italiana del passato e della tecnologia attuale applicata al restauro, ricevendo una promozione su tutto il territorio aquilano. L'idea che abbiamo è dunque, e ne abbiamo già parlato col Ministero dei Beni Culturali, quella di individuare un oggetto che sia intimamente legato al territorio, con una storia da raccontare ed un significato per la popolazione, che sia rimasto danneggiato dal sisma e che sia possibile restaurare per poi portarlo a NY, "utilizzandolo" - mi perdoni il verbo poco carino - come capofila (e quindi facendo da apripista ad altri contenuti, culturali e commerciali) della descrizione delle tante cose belle, e non sempre conosciute, del territorio emiliano (penso ad esempio alla zona del Frignano, ma è solo un esempio). Ho tenuto personalmente i contatti con tutte le istituzioni coinvolte, assicuro che si può fare.
Col suo consenso, la terrà aggiornata sugli sviluppi. Rimango a sua disposizione per qualsiasi ulteriore approfondmento o comunicazione. Per ora posso solo dirle di tenere duro, finiranno le scosse e l'Emilia - che per come la penso è la Regione migliore che ha questo Paese - dimostrerà ancora una volta le doti e le capacità della sua terra e soprattutto della sua gente.
Cordialmente, a presto
Umberto Mucci, Representative in Italy


- Comunita Italiana di Bucarest -
Egregio Presidente,
A nome dei membri della Comunita Italiana di Bucarest , molti di loro di origini emigliano-romagnole, desidero esprimere la nostra solidarieta con le vittime dei terremoti
verificatisi nella vostra regione.
Alle famiglie delle vittime, dei feriti,degli sfollati va la nostra intera amicizia e comprensione, non che l'augurio di resistere, con forza e coraggio, con la stessa dignita' e capacitta' di superare le difficolta' che contraddistingono gli emiliano romagnoli .
Presidente ,
Mariana Strinati Linaru

 

- CIRCOLO EMILIA ROMAGNA PARA OS ESTADOS DO PARANA' E DE SANTA CATARINA -

Cari amici Presidenti e Consultori,
grazie a tutti per le iniziative che state prendendo per aiutare i nostri corregionali colpiti dal terremoto. In questo momento la comunicazione é importantissima sia per trovare nei ns. Paesi persone ed aziende disposte a collaborare sia per scambiarci idee su quali iniziative intraprendere (ognuno di noi ha la propria dose di fantasia e non é sbagliato ispirarci a iniziative simili a cui
non avevamo pensato) sia e non ultimo per dimostrare cosa possiamo fare di significativo nei 5 continenti. A Curitiba stiamo trovando una collaborazione molto efficace nel Consolato Generale, nel COMITES e nel desk della Regione e invitiamo i colleghi a coinvolgere tali organismi ove presenti, perché sicuramente daranno un contributo e una credibilitá molto importanti. Altrettanto Vi invito a coinvolgere tutte le associazioni italiane, nonché le aziende italiane presenti nel Vs. Territorio, le organizzazioni imprenditoriali oltre alle istituzioni pubbliche locali.
Nei prossimi giorni Vi comunicheremo le iniziative che stiamo formattando, nonché le forme di
comunicazione utilizzate.  Un abbraccio fraterno a tutti e, pur nella tristezza, Buon 2 Giugno.
Presidente Roberto Colliva

 

- Associazione Emiliana di Ottawa -
Emilia-Romagna community in Canada shares condolences and solidarity with earthquake victims.

 The Emiliana Association of Ottawa is deeply concerned about the results of the earthquake in the Emilia-Romagna
region of Italy.
"We wish to express condolences to the families and friends of victims who tragically lost their lives in the disaster” said Larry Bertuzzi, President. The Association is also very concerned about the many thousands who have been displaced due to damage to their homes while facing continued aftershocks.
"This is a sad situation and we are also worried about the damage to historic sites and cultural resources. Businesses have been severely hit, including factories and farmland. This will impact greatly on the local economy" said Anna Chiappa.
"We commend the quick response by the authorities and wish to express solidarity with the affected communities", commented Carlo Rossi. The Emiliana Association of Ottawa is part of an international network of organizations, (Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo) with members from the Emilia-Romagna region of Italy. Details about the earthquake and an update are available on the
http://emilianoromagnolinelmondo.regione.emilia-romagna.it/ .

 
- ASOCIACIÓN EMILIA ROMAGNA ARAGUA -

COMUNICADO
Terremoto en Emilia Romagna mayo 2012
Estimados todos
Como ya bien sabrán, en días pasados la región Emilia Romagna (Italia) sufrió las consecuencias de sucesivos movimientos telúricos (terremotos) que no solo dejaron cuantiosos daños materiales, sino que fueron acompañados de la tragedia en pérdidas humanas y un sinfín de personas sin techo, sin hogar.
Muchas han sido las manifestaciones de solidaridad y apoyo moral que han llegado de todas partes del mundo, sensibilizados por estos acontecimientos.
El pueblo Emiliano en una demostración de fortaleza de espíritu, y de enfrentar con entereza la adversidad, ya ha iniciado la reconstrucción de pueblos en las provincias más afectadas, además de no bajar los brazos y de no abandonar sus puestos de trabajo, como una manera de mantener el aparto productivo de la región y como un mecanismos de defensa psicológico para enfrentar esta crisis
Como asociación Emiliano Romagnola que forma parte de la red de 111 asociaciones en el mundo oficialmente reconocidas por la consulta (http://emilianoromagnolinelmondo.regione.emilia-romagna.it/) y en nuestra responsabilidad de contribuir en este difícil momento que vive nuestra región de origen, nos permitimos hacerles llegar la información de, cómo se puede ayudar de manera concreta en la reconstrucción de los pueblos afectados y en el auxilio de los más afectados por este sisma. Esta información nos llega gracias a:
1. Consulado General de Italia en Caracas (segreteria.caracas@esteri.it, Twitter @conscaracas)
2. Sociedad Dante Alighieri Maracay (dantealighierimaracay@gmail.com, Twitter dantealighieria)
3. Consulta de los Emilianos Romagnolos en el mundo (consulta@regione.emilia-romagna.it)

 

- Società Dante Alighieri -

Ai Presidenti dei Comitati italiani ed esteri della Società Dante Alighieri
Gentile Presidente,
la Presidenza Centrale della Società Dante Alighieri vicina e solidale alla popolazione dell’Emilia Romagna, che nei giorni passati è stata duramente colpita dal terremoto, ha deliberato, considerata l’eccezionalità del caso, di avviare una raccolta fondi presso i Comitati dell’Italia e dell’estero facendo appello alla generosità del Suo Comitato.
Stante quanto sopra, Le comunico che è stato aperto un capitolo a parte sotto la voce “sottoscrizioni per i terremotati dell’Emilia Romagna”, pertanto, qualora lo desiderasse, potrà effettuare il versamento sul conto corrente postale n. 258012 intestato alla Società Dante Alighieri o a mezzo bonifico bancario, utilizzando le coordinate allegate alla presente.
La Presidenza Centrale riporterà sulla rassegna "Pagine della Dante" l’elenco dei Comitati e dei soci sottoscrittori.
Grato per quanto potrà fare, molto cordialmente La saluto.
Il Segretario Generale
(Dott. Alessandro Masi)

 

- PD Segreteria nazionale svizzera -
Comunicato stampa
Il partito democratico in Svizzera è vicino alle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal tragico sisma, che ha colpito vaste aree del territorio regionale portando distruzione, morti ed enormi disagi nella vita quotidiana. Esprimiamo il nostro sentito cordoglio alle famiglie colpite negli affetti, testimoniamo vicinanza e solidarietà con le famiglie costrette a lasciare le proprie case e con le istituzioni locali e regionali, che stanno dando prova di grande dignità e responsabilità nell’ affrontare l’imprevista e triste catastrofe.
Le immagini riportate dai network mondiali, le notizie che rimbalzano attraverso la rete dei social network e dei media mostrano fotogrammi e testimonianze apocalittiche, mitigate da un alto grado di compostezza di una comunità regionale, che aspira a ritornare alla normalità per rimboccarsi le maniche e avviare i lavori di ricostruzione.
In questo impegno le popolazioni dell’Emilia Romagna non dovranno sentirsi sole, ma potranno contare sul sostegno morale e materiale della comunità italiana in Svizzera, alla quale il partito democratico nella Confederazione elvetica rivolge un accorato appello a fare in fretta nell’organizzazione dei primi aiuti.
Segretario Michele Schiavone, Presidente Anna Rüdeberg, Tesoriere Salvino Testa

 

 - VSegretario generale CGIE -
Carissime e carissimi,
abbiamoespresso  tutti il nostro dolore e la nostra solidarieta`. E` arrivato il momento di tradurli in fatti concreti. In passato abbiamo raccolto fondi per i terremoti in Sicilia, Friuli, Irpinia, Umbria, Abruzzi, facendo soltanto il nostro dovere di italiani all'estero, parte integrale del popolo e del tessuto sociale e vitale del nostro Paese d'origine.
Adesso dobbiamo farci carico di quanto e` successo nelle nostre terre e dare una mano a ricostruire e restaurare i tesori artistici che sono andati distrutti e cercare di dare un impulso alla ripresa del mondo produttivo e dell'occupazione.
Sono sicura che siamo tutti pronti a rimboccarci le maniche e lavorare in questo senso, informandoci a vicenda sulle iniziative che possiamo mettere in atto e chiedendo alla Consulta di indicarci i progetti piu` urgenti e significativi.
Grazie dell'attenzione e un grande abbraccio che ci unisca tutti.
Silvana Mangione

 

- Gionata Brunetta, consultore delle Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo -
Carissima Silvia,
Carissimi Corregionali,

Con enorme tristezza ci stringiamo al dolore delle popolazioni colpite da questo tremendo terremoto.

Come molti di voi hanno confermato nelle precedenti e-mail, anche dal Belgio non faremo mancare il pieno sostegno alla Regione e ci impegniamo fin da subito ad organizzare una raccolta fondi per la ricostruzione. La settimana prossima molte Associazioni regionali e culturali si ritroverranno per organizzarsi al meglio, ognuna nelle proprie provincie del Belgio. Attraverso una collaborazione reciproca cercheremo di fare il massimo per il bene  della nostra gente, della nostra cara regione. 
Come in passato, sicuramente non mancherà l'apporto e la solidarietà della comunità belga.

 

- Associazione Baindeirante (Brasile) -

Cara Silvia,
Il Direttivo della nostra Associazione ha aprovato iniziare un movimento per racogliere fondi per le vitime e per il ricupero del patrimonio culturale dell'Emilia-Romagna.
Iniziaremo il giorno 02 giugno e prosseguiremo durante la Festa Italo-Saltense dal 06 al 10 giugno.
Il movimento si chiama LONTANI, MA SEMPRE VICINI .
Dopo comunicheremo a tutta la comunità italiana di San Paolo e del Brasile il numero del conto corrente che abbiamo aperto per i bonifici.

 

- ASSOCIACAO  EMILIA ROMAGNA DO ESTADO DE MINAIS GERAIS -

Cara Silvia,
Siamo tristi e solidari a te e a tutti i connazioneli che stanno soffendo in questo momento.
Siamo sicuri che anche con il nostro aiuto riuscirete a ricostruire in poco tempo una Emilia-Romgna più bella e più forte.
Un forte abbraccio,
Alberto Medioli


- Associazione Emilia-Romagna di Liegi -

Ciao Silvia,
Con un pò di ritardo vorrei esprimere la nostra
Solidarietà, a nome delle Associazione Emiliano-Romagnoli del Belgio, per i nostri corregionali coinvolti in questa terribile , difficile sciagura. Sperando che la situazione migliori e che le scosse finiscono di fare danni, morti, feriti, paura.
Ci stiamo mobilitando per raccogliere fondi per aiutare un pò quelli che ne hanno proprio bisogno.
Per di più , mi sono messo in contatto con le altre Associazione, delle diverse regione d'Italia, di Liegi per realizzare qualcosa in comune.
Ti saluto cordialmente
William Ferrari 

 

- Associazione Emilia-Romagna in Stuttgart -

Cari Soci e Amici,
il terremoto nelle province emiliane di Modena, Ferrara e Bologna ci ha lasciati tutti senza parole, soprattutto perché è accaduto in una zona, tutta di pianura, che da sempre si pensava a basso rischio sismico. Evidentemente ci siamo tutti sbagliati. 
Personalmente, alla mia famiglia, che vive nella provincia di Piacenza, non è successo nulla, e anche la maggior parte della gente che conosco non ha avuto danni.
Ma è una magra consolazione, pensando che a tanta altra gente, a pochi chilometri di distanza, non è andata così bene e ora piange la scomparsa di famigliari, è all'ospedale o è costretta a vivere in tenda nell'angoscia di perdere, o aver già perso, la propria casa.
Siamo vicini a tutta questa gente, nostri corregionali e non.
Siamo sicuri che, una volta passato questo che per ora sembra essere un interminabile orrore, la gente d'Emilia, forte dello spirito di solidarietà che da sempre la contraddistingue, saprà ricostruire con efficienza e velocità quanto è andato distrutto, e che in poco tempo non resterà più traccia - se non nei cuori e nelle menti - della distruzione fisica causata da questa crudele e ineluttabile natura.
La Consulta per gli Emiliano-Romagnoli all'estero, presso la Regione Emilia-Romagna, sta raccogliendo fondi per aiutare la popolazione a ricostruire. A questo link trovate le informazioni:
http://emilianoromagnolinelmondo.regione.emilia-romagna.it/notizie-1/notizie-in-evidenza/festa-del-2-giugno-un2019occasione-per-raccogliere-in-tutto-il-mondo-fondi-per-il-terremoto-in-emilia
Inoltre il Consolato Generale d'Italia a Stoccarda ha lanciato un appello per la raccolta di fondi, fornendo le informazioni contenute nel foglio allegato a questa mail.
Un piccolo aiuto non può risolvere i problemi di tutti, ma dà un forte segnale di solidarietà.
Un caro saluto.
Presidente Cesare Ghilardelli

 

- Emilia-Romagna Association of South Australia -
Cara Silvia,
A nome di tutti i soci della nostra piccola associazione, desidero esprimere la nostra solidarietà in un momento tanto difficile per la nostra regione. Ho seguito giorno per giorno le tristi vicende del terremoto, anche tramite le mie sorelle che vivono a Modena e che hanno sofferto in prima persona lo spavento dei continui tremori.
Ricevi intanto un fraterno abbraccio
Romano Rubichi
President: E-R Ass. of S.A.  

 

- Association Emilia-Romagna (Paris) -

 Cara Silvia, cari tutti
per noi italiani all'estero quello che sta succedendo è doppiamente sconcertante: da una parte perché se c'è una certezza è quella di avere delle radici in una terra che sarà sempre quella nonostante la nostra vita ci abbia portato altrove, allora se la terra trema, tremano anche le nostre radici e le nostre certezze; d'altra parte perché stavolta è proprio la "nostra" terra e da lontano ci si preoccupa di più per la famiglia, gli amici, anche immagino per il casolare in rovina della nonna.
Vorremmo approfittare della densa vita associativa di questo mese di giugno per raccogliere fondi.
Contate su di noi.
Patrizia Molteni

  

- Asssociazione Emilia-Romagna di Berlino -

 Carissima Silvia,
grazie per averci inviato le informazioni necessarie per potere fare qualcosa di concreto.
 Anche noi dell'Associazione di Berlino desideriamo fare sentire a tutti coloro che sono stati colpiti così duramente il nostro affetto e la nostra solidarietà.Seguiamo continuamente con ansia quello che succede e anche se siamo lontani siamo vicini col cuore alla nostra gente che soffre con grande dignità e saprà sicuramente rialzarsi.
Un abbraccio fortissimo a tutti.

Fulvia Gianforte Schnikter

 

 - Associazione Emilia-Romagna Repubblica Domenicana-

 Carissime/i amiche/i della Comunitá Emiliano Romagnola in Rep.Dominicana,
a seguito dello sconvolgente terremoto che ha abbattuto molte cittá dell’Emilia-Romagna e che ancora non cessa di tremare provocando vittime, sfollati, paure ed ansie, sono con la presente per informarVi che la nostra Associazione Emilia Romagna, Delegazione di Rep.Dominicana, ha organizzato una S.Messa in suffragio dei deceduti di questa tremenda tragedia con una particolare preghiera che il Sig. Nunzio della S.Sede, Mons. Joséf Wesolowski, reciterá durante la funzione religiosa che celebrerá lunedí mattina alle ore 7.30 nella cappella della Nunziatura Apostolica in Santo Domingo.
Come solidale gesto di partecipazione al dolore che in questo difficile momento stanno passando tutte le famiglie emiliano romagnole, consigliamo poterVi unire, anche solamente con il proprio pensiero, alla preghiera del Sig. Nunzio e, nel caso possiate partecipare alla S.Messa,Vi preghiamo poterci inviare una conferma per mezzo e-mail o telefonando al numero della nostra sede. (809)  688-8770      .
Approfitto altresí per inviarVi, in allegato, una comunicazione della Presidente della Consulta degli Emiliani-Romagnoli nel Mondo invitando tutti coloro che potranno farlo a partecipare in maniera solidale per le vittime, gli sfollati e le sfortunate famiglie colpite da questo tremendo sisma.
Ringraziando per l’attenzione , approfitto per inviarVi cordiali saluti.
Cav. ALDO BURZATTA
Presidente Ass. ER/RD
Santo Domingo, D.N.

 

- Associazione Emiliano Romagnola di Caracas -

 IN NOME DI TUTTI I COMPONENTI DELLA ASSOCIAZIONE EMILIANO ROMAGNOLA DI CARACAS, VI INVIAMO L`ESPRESSIONE DELLA NOSTRA COMPLETA SOLIDARIETA E TUTTO IL NOSTRO AFFETTO

 MARISA VANNINI PRESIDENTE e LEONARDO GERULEWICZ SECRETARIO

 

- Federazione delle Associazioni Emiliano Romagnole in UK -

 A nome di tutti i Presidenti delle associazione Emiliano Romagnoli in Gran Bretagna vorrei esprimere la nostra solidarietà per i nostri  corregionali coinvolti in questo terribile e difficile momento.

 Vi abbraciamo tutti.

Domenico Sidoli

 

- Associazione Emilia-Romagna di Coquimbo (Cile) -

 Carissima Silvia:

abbiamo saputo di questo secondo terremoto avvenuto solo ieri; esprimiamo tutta la nostra solidarietá per tutti specialmente le famiglie che hanno perso i loro cari.
Vi siamo vicini con la preghiera e con tutto il cuore vi abbracciamo e chiediamo al Signore per i nostri corregionali.
Cordiali saluti

Cecilia Corradini

 

- Associazione emiliano-Romagnola Bandeirante -

Gli emiliano-romagnoli e amici dell'Associazione emiliano-Romagnola Bandeirante sono stati profondamente commossi, come tutta la comunità di origine italiana, dalle terribili e nuove notizie del terremoto che in seguito colpice l'Emilia-Romanga, una tragedia alla quale anche la stampa e la televisione brasiliana stano dedicando ampio spazio, dando voce alla commozione di tutto il popolo brasiliano.
Domani si riunisce il direttivo dell'Associazione Emiliano-Romagnola di Salto e Itu per decidere dei provvedimenti che si potrà mettere in atto per dare  una mano a ricostruire e restaurare i tesori artistici che sono andati distrutti e cercare di dare un impulso alla ripresa del mondo produttivo e dell'occupazione. numerosi oriundi italiani che vivono a Salto, a Itu e in tutto il Brasile , che non dimenticano mai le loro radici e la loro seconda patria, sapranno fare carico del loro dovere di italiani all'estero, parte integrale del popolo e del tessuto sociale e vitale del nostro Paese d'origine.

Per il momento ci resta il nostro lutto per le numerose vittime, la nostra partecipazione al dolore dei familiari e la nostra viva solidarietà alla migliaia di persone ferite e sfollati. Ma sicuramente i
Amauri Arfelli, Consultore per Il Brasil, e Miriam Guerrieri, presidente  dell’Associazione Emiliano-Romagnola Bandeirante di Salto e Itu - Brasile, e tutti gli associati esprimono alle popolazioni colpite dal terremoto anche la solidarietà di tutta comunità italiana e brasilianna.

  

- Circolo Emilia-Romagna San Paolo -

Ho una figlia a Parma, sono una emiliano romagnola al estero, le mie radici sono li, sono profondamente triste con i fatti che stanno succedendo in Regione , per la sua gente, per il lavoro, per il patrimonio storico per tutto.
Come posso fare per contribuire un poco, per aiutare? 
Un abbraccio
Annalisa 

  

- Associazione ANGEER - 
 Ciao cara Silvia!
Abbiamo sentito la notizia del terremoto successo lì a Bologna. Speriamo che non sono state colpite.
Siamo a disposizione per quello che possiamo fare da qui. Ricevete la nostra solidarietà e sostegno.

Carlos Malacalza, consiglio direttivo ANGEER e famiglia.

 

 - CIRCOLO REGIONALE EMILIANO ROMAGNOLO DEL CLUB ITALIANO DI JOSE' C.  PAZ - 

Cari amici,

avendo sentito le notizie sulla scossa nei pressi di Bologna, speriamo che sia voi come le vostre famiglie stiate bene.

Un caro saluto da

Patricia Pavesi e famiglia (Buenos Aires, Argentina)

 

-  ASSOCIAZIONE EMILIANO ROMAGNOLA DI ARAGUA - 
 Il nostro pensiero trepidante per lo spaventoso terremoto che sta sconvolgendo l'Emilia-Romagna e, in particolare le provincie di Modena e Ferrara; inviamo a tutti un abbraccio fraterno.
A tutti gli Emiliano-Romagnoli vogliamo far giungere dal Venezuela

 

- AERC - Associazione Emilia-Romagna del Canada -

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per i nostri corregionali coinvolti in questa tragedia.
Cordiali saluti

Paolo Benzi
  

- Associazione Emilia-Romagna Sydney-Wollongong -

Ci sentiamo vicini e solidali con i nostri corregionali colpiti dal sisma e ci uniamo al dolore di coloro che hanno perso i loro cari.

Bruno Buttini  

 

- Associazione Emilia-Romagna di Temuco -

La Ass..Emilia Romagna di Temuco, Cile  è molto preoccupata per il fatto che colpisce la regione a causa del terremoto che ha distrutto patrimonio italiano e ha causato la morte de persone . I Cileni sappiamo  la sofferenza e la distruzione che causano tali imprevedibili eventi naturali e il tempo e le risorse che sono necessarie per recuperare le perdite materiali.Noi preghiamo a Dio che questa sfortuna no continue e tutti voi possano tornare a una vita normale e tranquilla.Un abbraccio cari amici.

Angelica Viani Castagnoli

  

- Associazione Emiliano-romagnola Verdiana  di Iasi (ROMANIA) -
In questa difficile momento per qui passa Regione Emilia -Romagna e suoi citadini colpita dai terremoto , esprimiamo tutta la nostra solidarieta per i nostri corregionali coinvolti in questa tragedia,

GITA NAVARI

  

- Comunita Italiana di Bucarest -

Egregio Presidente,
A nome dei membri della Comunita Italiana di Bucarest , molti di loro di origini emigliano-romagnole, desidero esprimere la nostra solidarieta con le vittime dei terremoti verificatisi nella vostra regione. Alle famiglie delle vittime, dei feriti,degli sfollati va la nostra intera amicizia e comprensione, non che l'augurio di resistere, con forza e coraggio, con la stessa dignita' e capacitta' di superare le difficolta' che contraddistingono gli emiliano romagnoli .
Presidente Mariana Strinati Linaru

 

- MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL’ESTERO - 
 "Il MAIE- Movimento Associativo Italiani all'Estero e’ vicino alle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato l’ Emilia Romagna. Ci stringiamo attorno alle famiglie delle vittime e auspichiamo un pronto rientro alla normalità per i cittadini che hanno perduto le loro abitazioni”. E’ quanto si legge nel messaggio del presidente del MAIE, on. Ricardo Merlo, che dall' Argentina sta seguendo le vicende delle ultime ore.L'on. Ricardo Merlo, con la sen. Mirella Giai, si e’ detto “pronto a sostenere iniziative a favore delle popolazioni colpite dal sisma. A tal fine sta consultandosi con le numerose associazioni di italiani del paese per verificare le possibilità di un aiuto concreto in linea con i principi solidali che caratterizzano l'attività di volontariato del MAIE. Ha anche aggiunto: "Giunga ai familiari delle vittime il cordoglio mio personale e di tutto il consiglio direttivo del MAIE oltre che di tutti i nostri connazionali e associati." 
 

 
Il messaggio di solidarietà dei rappresentanti argentini nella Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo 
MAR DEL PLATA - Esprimiamo la nostra stretta vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto,durante i giorni scorsi. Siamo molto dispiaciuti per le vittime e le perdite economiche e storiche che si sono verificati in Emilia e nei luoghi vicini. Dal primo minuto siamo vicini a voi ed in permanente contatto con i nostri familiari, amici, colleghi e comunità in generale, informandoci grazie ai mezzi di comunicazione sull’attuale situazione del territorio. Vogliamo inviare dall´Argentina un forte sentimento di speranza per affrontare questi momenti difficili che dobbiamo vivere confermando la nostra piena disponibilità di collaborare con la nostra cara Regione. Forza Emilia-Romagna, siamo con voi!. Il messaggio è firmato dai consultori argentini nella Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo: Magali Pizarro (Viedma), Ligia Piccinini (Buenos Aires), Analia Barrera (Pergamino), Alberto Becchi (Mar del Plata), Marcelo Carrara (Mar del Plata). (Inform) 
  

- ASOCIACION ITALIANA EMILIA ROMAGNA - 
 Carissima Silvia,
l´associazione Emilia Romagna della COSTA RICA , costernati per il tragico terremoto che ha colpito la nostra regione, fa giungere a voi tutti i nostri piú profondi sentimenti di solidarietá e di comprensione in questi difficili momenti che state attraversando.

Un abbraccio,  
Maria Teresa Mazzini 
 

- AERCOR (Associazione Emiliano-Romagnoli di Córdoba) - 

 Egr. Sig.ra Presidente: Riguardo alle circostanze in cui vi siete venuti a trovare per causa del terremoto che ha colpito la Regione questa domenica, La preghiamo di accettare le nostre condoglianze per tutti i nostri corregionali che hanno sofferto i danni e le vittime del terribile incidente. Vogliamo inviarci il nostro appoggio e solidarietà per questo mommento di dolore e d'emergenza, innanzitutto alle popolazioni danneggiate.

Con profondo dolore, La salutiamo cordialmente.

Claudio Augusto Quevedo

 


-  L'associazione Emilia-Romagna di Mar del Plata -

 L'associazione Emilia-Romagna di Mar del Plata e’ vicino alle popolazioni colpite dal terremoto accaduto nella nostra regione ed auspichiamo un pronto rientro alla normalità per coloro che hanno sofferto danni nelle sue persone e bene.- Da questa parte tanto lontana geograficamente vogliamo essere vicino con il nostro cuore.

Julieta Paladino e Monica Rizzo

 

- ASSOCIATION DE PARME ET DE PLAISANCE EN FRANCE  (AS.PA.PI) - 

Ieri abbiamo appreso la notizia del terremoto e mi dispiace tanto, per i morti e per tutti i feriti.
Silvia, vi spero tutti bene. Noi AS.PA:PI, cercheremo di aiutarvi.
Se mettete sul sito della Consulta, come, dove e cosa dobbiamo mandarvi. Ti abbraccio forte

Josiane Balderacchi

  

- ASSOCIAZIONE EMILIA ROMAGNA SANTIAGO - 
Cara Presidente, Signora Silvia Bartolini 

 Con motivo della grande tragedia che ha sofferto e che sta soffrendo la Regione Emilia-Romagna, molti sodalizi italiani del Cile mi hanno manifestato la loro solidarietà con la Regione e specialmente con la Consulta , ricordata con molto affetto per le missioni di cooperazione con i nostri correggionali , specialmente con i nostri giovani. La Onorevole Senatore Signora Isabel Allende ci ha chiamato, domandando di voi della Consulta e le vostre familie ed anche per i parenti degli Emilano.Romagnoli residenti, rispondento e ringraziando a vostro nome per l' interesse e la preocupazione. 
Un saluto a tutti voi 
Ferdinando 
 

- Associazione Leonardo da Vinci di Seraing - 

 Signora Bartolini,
Esprimo tutta la mia personale vicinanza e la massima solidarietà dell'Associazione Leonardo da Vinci di Seraing (Belgio), ai familiari delle vittime ed a quanti in questo tragico evento hanno subito danni personali e materiali. 
Angelo Santamaria 
 

 - Luca Ferrari, consultore della Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo -

Carissima Silvia,

Tu ci conosci. La maggior parte di noi oltre ad essere discendenti di emiliano romagnoli, abbiamo famigliari e/o stretti rapporti di amicizia con la popolazione della nostra Regione. Guardando le terribili riprese televisive di questi ultimi giorni, ci assale la rabbia per l’impotenza nel non poter  offrire il nostro aiuto e contributo. Lo stesso senso di impotenza di quando malauguratamente viene a mancare una persona cara e vorresti poter essere presente a fare la tua parte. Sì è vero siamo lontani, ma tu lo sai, soffriamo anche noi.

Fra  nostri amici emilianoromagnoli di Sydney e Wollongong, ci risulta solo un caso dove la famiglia del fratello di una nostra socia, ha dovuto lasciare la casa perchè non agibile. Questo a S. Felice sul Panaro. Le comunicazioni non sono sempre disponibili e la preoccupazione aumenta.

Anche noi qui abbiamo avuto manifestazioni di solidarietà dai nostri concittadini e dalle istituzioni italiane e locali. Soprattutto da coloro i quali hanno in passato anche recente, subito questa tragica e drammatica esperienza del terremoto

Naturalmente, come comunita’ emilianoromagnola, ci sentiamo in dovere di accogliere gli inviti della collettività italiana ed australiana ad assumere l’incarico di creare una organizzazione capace di ricevere la generosità dei nostri connazionali per poi destinarla a qualche progetto specifico. A tal senso, se voi, come Consulta, avete identificato qualche idea, vi saremmo grati se potreste condividerla.

Vi siamo vicini. A nome di tutti gli emilianoromagnoli di Sydney e Wollongong.

Luca

 

 Marcelo Carrara, consultore della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo 
esprime vicinanza alla popolazione emiliana “Piena disponibilità a collaborare per iniziative di solidarietà” 
MAR DEL PLATA –L’italo-argentino Marcelo Carrara, membro dell’esecutivo della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo , esprime, attraverso Spazio Giovane, la sua profonda vicinanza alle popolazione colpite dal terremoto che ha interessato principalmente il territorio dell’Emilia Romagna. 
“Siamo vicini alle famiglie delle vittime – scrive Carrara - e auspico a tutti i residenti di questa cara terra di tornare subito alla normalità. Dal primo momento siamo in contatto con familiari, parenti, amici, e gente vicina a tutti noi grazie alla rete creata nell’associazionismo italiano nel mondo. Offriamo la nostra disponibilità a collaborare a distanza per iniziative di  solidarietà. Ringraziamo – conclude Carrara - tutti gli amici delle associazioni italiane in Argentina e nel mondo che hanno comunicato con noi. Forza Emilia Romagna. Siamo vicini a voi !”. (Inform)  
   

Valentina Gollini, consultrice della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo 

Carissima Presidente, 
Siamo ancora molto conmossi di sentire gli eveni recenti che hanno colpito la nostra regione e alla nostra famiglia che abita li.  
Penso che in momenti cosi dobbiamo restituire tutto quello che la Consulta ha fatto per noi, e siamo a la vostra intera disposizione e vogliamo aiutare in tutto ciò che possiamo. 
Io come consultora giovane e le nostre associazione unite facciamo arrivare il saluto piu sensibile e i nostri pensieri piu positivi che questa situazione al piu presto passera. 
 Di Cuore vi abbraccio..     

 

Bernardette Iubini, consultrice della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo

Ciao Cara Silvia,   

sono molto preoccupata con questo terremoto orribile che avete passato questa mattina. Come stai ? Come stanno tutti della Consulta e della Regione? Voglio sapere qualche notizie buone di tutti voi.  
Un grande abbraccio di cuore. 
Bernardette Iubini 

  

Magalì Pissarro, consultrice della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo

Vi sono vicina in questo momento.
Abbraccio tutta la Consulta e anche i tanti emiliano romagnoli che oggi stanno soffrendo il "ballo della terra". Questa mattina ho letto delle nuove scosse e mi auguro che si fermino al più presto.
Ogni volta che trema l'Emilia Romagna, perdiamo l'equilibrio anche noi emiliano romagnoli all'estero.
Vi penso e trasmetto l'abbraccio e saluto sincero di tutta la comunità emiliano romagnola di Viedma. E faremo del nostro meglio per poter esservi vicini anche di fronte a questa triste situazione. Un abbraccione.

 

Giovanna Amorini, consultrice della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo
Esprimo solidarietà a tutti coloro che sono stati così duramente colpiti dal terremoto.
Con la speranza che la situazione migliori e che la nostra Regione affronti, con la determinazione che ci contraddistingue, questo momento di grande difficoltà, vi saluto cordialmente.

 

Ligia Piccinini, consultrice della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo 
Come stai? Sono arrivate le notizie sul terremoto a Bologna. Vorrei sapere si vi trovate tutti bene e si avete bisogno di qualche cosa. 
Grazie, Un abbraccio 
Ligia
 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/05/2012 — ultima modifica 16/07/2012
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it