Newsletter n. 13 ottobre 2014

 

Comites

Elezioni Comites 2014

Il 19 dicembre si tiene il voto per il rinnovo dei Comites, i Comitati degli Italiani all’estero. Come in passato, il voto avverrà per posta, ma per votare non basterà essere iscritti all’Aire o aver votato in passato, sarà necessario essere registrato nell’elenco degli elettori presso il Consolato di riferimento. C’è tempo fino al 19 novembre

 

 

 

Belgio

Tre conferenze in Belgio per il progetto “Un po' più in là dello stereotipo”

La presidente della Consulta Bartolini incontra le comunità emiliano-romagnole di Genk, Bruxelles e Seraing

Manifesto

Il contributo delle Consulte regionali al Manifesto dell'associazionismo italiano nel mondo

Il comitato promotore ha redatto un Manifesto, al quale aderisce anche il Coordinamento delle Consulte regionali dell'emigrazione

Migrantes

Addio Italia: una generazione in fuga fotografata dal Rapporto Migrantes 2014

Nel 2013 hanno lasciato il Paese 94mila italiani: il 36 per cento ha meno di 35 anni

In evidenza

Un grave lutto nella nostra emigrazione: è scomparso Hernán Linares

Il presidente del Centro Emilia Romagna Viedma Carmen de Patagones, nella Patagonia argentina, aveva solo 44 anni. Il dolore di Silvia Bartolini e della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel mondo

Addio a Sandro Molinari, presidente dei "Piacentini nel mondo"

È morto all’età di 70 anni, dopo una vita spesa per mantenere i legami con i piacentini emigrati

Spazio Giovani

Il documentario Il sapore dell’Emilia Romagna promuove la nostra regione

Realizzato dal giovane Silas Denzin Massini, brasiliano di origini emiliano romagnole, col Circolo ER di San Paolo

A Tandil molti progetti futuri riguardano le giovani generazioni

Il consultore Marcelo Carrara ha visitato la comunità emiliano romagnola della città argentina

Casa della memoria

In Cucina sei nuove ricette della tradizione:

Lumachine di mare, I Tortél Dóls di Colorno, Pomodori in frittata, Insalata di patate (dal ricettario di Pellegrino Artusi), La Torta di tagliatelline, Marmellata di more

Un nuovo Itinerario del gusto:

Alla scoperta della Strada dei Vini e Sapori dell'Appennino Bolognese

Due nuovi prodotti tipici:

Il Miacetto, La zucca violina

Sei nuove storie da leggere in Salotto:

Antonio Landi (Brasile), Felice Pedroni (Usa), Girolamo Carandini (Australia), Contri (isole Far Oer - Danimarca), René Gruau (Francia), Armando Boni (Brasile)

 

Radio Emilia-Romagna

Torta di tagliatelline

Da Pavullo la ricetta di un dolce tipico modenese dedicato ad Antonio Parenti

Armando Boni, da Parma al Brasile

Emigrato nel 1913, insegnò alla Scuola di Ingegneria di Porto Alegre, dove costruì diversi edifici

Appuntamenti

Concorsi

Video

Il gusto in Emilia Romagna -  Un viaggio nell'enogastronomia regionale di Silas Denzin Massini

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/01/2014 — ultima modifica 31/10/2014
Informativa per il trattamento dei dati personali per il servizio NEWSLETTER (ai sensi del D. Lgs. N. 196/2003)
1. Premessa

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196/2003 - "Codice in materia di protezione dei dati personali" (di seguito denominato "Codice"), la Regione Emilia-Romagna, in qualità di "Titolare" del trattamento, è tenuta a fornirle informazioni in merito all'utilizzo dei suoi dati personali.
Il trattamento dei suoi dati per lo svolgimento di funzioni istituzionali da parte della Regione Emilia-Romagna, in quanto soggetto pubblico non economico, non necessita del suo consenso.

2. Fonte dei dati personali
La raccolta dei suoi dati personali viene effettuata registrando i dati da lei stesso forniti, in qualità di interessato, al momento della iscrizione alla Newsletter del portale Mobilità.

3. Finalità del trattamento
I dati personali sono trattati per le seguenti finalità:
a) invio della Newsletter
b) realizzare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti
c) invio di informazioni a mezzo e-mail su iniziative, progetti ed eventi promossi dalla Regione Emilia-Romagna.

Per garantire l'efficienza del servizio, la informiamo inoltre che i dati potrebbero essere utilizzati per effettuare prove tecniche e di verifica.

4. Modalità di trattamento dei dati
In relazione alle finalità descritte, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra evidenziate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.
Adempiute le finalità prefissate, i dati verranno cancellati o trasformati in forma anonima.

5. Facoltatività del conferimento dei dati
Il conferimento dei dati è facoltativo, ma in mancanza non sarà possibile:
a) inviare la Newsletter
b) realizzare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti
c) inviare informazioni a mezzo e-mail su iniziative, progetti ed eventi promossi dalla Regione Emilia-Romagna .

6. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati
I suoi dati personali potranno essere conosciuti esclusivamente dalla redazione del portale Mobilità, individuati quali Incaricati del trattamento.
Esclusivamente per le finalità previste al paragrafo 3 (Finalità del trattamento), possono venire a conoscenza dei dati personali società terze fornitrici di servizi per la Regione Emilia-Romagna, previa designazione in qualità di Responsabili del trattamento e garantendo il medesimo livello di protezione.

7. Diritti dell'Interessato
La informiamo, infine, che la normativa in materia di protezione dei dati personali conferisce agli Interessati la possibilità di esercitare specifici diritti, in base a quanto indicato all'art. 7 del "Codice" che qui si riporta:
1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

8. Titolare e Responsabili del trattamento
Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente Informativa è la Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro n. 52, cap 40127.
La Regione Emilia-Romagna ha designato quale Responsabile del trattamento il Direttore Generale della Direzione Generale Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità. Lo stesso è responsabile del riscontro, in caso di esercizio dei diritti sopra descritti.

Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro si invita a presentare le richieste, di cui al precedente paragrafo, alla Regione Emilia-Romagna, Ufficio per le relazioni con il pubblico (Urp), per iscritto o recandosi direttamente presso lo sportello Urp.

L'Urp è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 in Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna (Italia): telefono 800-662200, fax 051-4689664, e-mail urp@regione.emilia-romagna.it.

Le richieste di cui all'art.7 del Codice comma 1 e comma 2 possono essere formulate anche oralmente.

Iscriviti
Con l'iscrizione confermi di aver letto l'informativa sulla privacy
(Obbligatorio)
 
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it