Spazio giovani

Parte da Mar del Plata il Rally "Dakar 2012"

La Dakar 2012 si comincia a vivere in Argentina, nella città di Mar del Plata.

La Dakar 2012 si comincia a vivere in Argentina e principalmente nella capitale turistica d'estate argentina, la città balneare di Mar del Plata, punto di partenza per l’edizione 2012 di questa tradizionale corsa di rally, spostata dal territorio nordafricano tre anni fa, e che si svolge in terre sudamericane, toccando le bellezze paesaggistiche dell’Argentina, del Cile e del Perù tenendo come punto d' arrivo, la capitale peruviana Lima, la città dei Rei, dopo di 8373 chilometri di passione ed avventure.

Il primo gennaio si parte dalla Base Naval della Marina Argentina a Mar del Plata, aprendo un calendario ricco di eventi per la Dakar 2012, prevedendo numerosi concorrenti che dovranno essere pronti a completare, tappa dopo tappa, tutto il percorso previsto. Moto, auto, quad e camion si sfideranno in una gara senza tempo che metterà a dura prova l’esperienza dei partecipanti che potranno comunque contare su scenari di grande fascino e sull’atmosfera che solo una gara come la Dakar può offrire.

Noi, con le telecamere di Spazio Giovane, il programma dedicato alla comunità italiana con uno sguardo giovane, saremo presenti per portare le migliori immagini della preparazione, dell'organizzazione a Mar del Plata e le testimonianze dei protagonisti, tra i quali tanti piloti venuti dallo Stivale.

Questi sono i numeri del rally più famoso nel mondo! 4: i numeri dei Titoli che possono essere conquistati alla Dakar: moto, quad, auto e camion. 9: il record di vittorie al rally, detenuto da Stéphane Peterhansel che ne ha vinte sei in moto e tre in auto. Vladimir Chagin invece, detiene il record per singola categoria, con ben sette vittorie nella categoria dei camion. 14: il numero dei giorni di gara alla Dakar 2012. Il numero delle speciali è contato come uno stage, e si inizia dal 1° gennaio per finire il 15. 27: il numero dei Paesi che ha toccato la Dakar dalla sua prima gara, incluso il debutto del Perù di quest’anno. 20, 3, 5: l’età in anni, mesi e giorni, del partecipante più giovane della gara, l’argentino Lucas Bonetto (categoria quad). 50: il numero delle nazionalità presenti al Rally. 71, 3, 19: l’età in anni, mesi e giorni del partecipante più anziano della gara, Francisco Claudio Regunaschi (categoria auto). 133: il numero dei partecipanti francesi alla gara che rappresentano la nazionalità più presente con il 18% del totale. 190: il numero dei Paesi dove la Dakar sarà trasmessa, per un totale di 70 TV. 210: il numero dei veicoli dell’organizzazione usati al rally (40 auto, 11 elicotteri, 12 aerei, 55 camion, 5 bus, etc…). 260: il numero di giornalisti che seguiranno il rally, con 1.800 persone accreditate (tecnici, consulenti, visitatori occasionali, etc…).

450: in centimetri cubici, la cilindrata massima permessa per i motori della moto che prenderanno parte a questa edizione del Rally. Questa è la prima volta che viene imposto questo limite ai partecipanti. 742: il numero dei concorrenti che prendono parte alla gara (piloti, copiloti e meccanici). 980: il numero delle persone presenti per dare assistenza ai piloti 1.200: le ore totali stimate di trasmissione via TV che andranno on air in tutto il mondo (dati basati sul 2011). 1978: la prima edizione, svoltasi nel 1979, iniziata il 26 dicembre di quell’anno. 8.373: il numero dei chilometri tra Mar del Plata e Lima, con 4.406 Km di speciali per le moto e 4.191 per le auto. 15.500: il numero delle tonnellate in CO2 che la Dakar compenserà pagando 200.000 dollari americani in favore del progetto Madre de Dios contro la deforestazione. 302.703: il numero di fan che stanno seguendo la Dakar tramite la pagina ufficiale su Facebook giorni prima dell’inizio della gara. 510.000: in dollari, la cifra pagata dalla Dakar in oltre quattro anni alla fondazione Un Techo Para Mi Paìs, devoluti per costruire una casa-emergenza in Sudamerica. 710.000: in euro, la cifra dichiarata in oltre sette anni di progetti Action , che promuovono lo sviluppo del Senegal. 5 milioni: il numero di spettatori che sono andati a vedere lo start, la fine o i vari passaggi durante la gara nel 2011, in Argentina e Cile. 73,5 milioni: il numero di pagine viste su www.dakar.com durante l’edizione 2011 del Rally. 280 milioni: in dollari, direttamente o indirettamente, il giro di soldi generate dalla Dakar per lo Stato dell’Argentina, come stimato da uno studio condotto dal Governo del Paese nel 2011. 1 miliardo: il numero di spettatori in TV che hanno visto la Dakar nel 2011.

 

Marcelo G. Carrara

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 15/11/2011 — ultima modifica 15/01/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it