Spazio giovani

Necochea (Argentina) serata a base di gnocco fritto per il Creer

All’incontro il neo eletto presidente Silvio Manfredi ha parlato dei progetti futuri dell’associazione
 Necochea (Argentina) serata a base di gnocco fritto per il Creer

Il presidente Silvio Manfredi con il Consultore Marcelo Carrara

Grande successo sabato 24 maggio a Necochea (Buenos Aires) per lo Gnocco Fritto, grazie ad un evento organizzato dal CRER (Centro di Residenti dell'Emilia Romagna di Necochea). L'evento è iniziato alle 19 presso il locale "Sotavento" sul lungomare necochense alla presenza di Marcelo Carrara, dell'Esecutivo della Consulta degli Emiliano Romagnoli nel Mondo, in visita alla comunità locale dalla città. Un’occasione per Carrara di dialogare sulle iniziative della Consulta guidata da Silvia Bartolini, scambiare opinioni sul lavoro dell’associazionismo e pianificare iniziative e progetti per il futuro con il nuovo presidente del CRER, il giovane Silvio Manfredi. Carrara ha portato anche i saluti della consultrice Magali Pizarro, riferimento della zona per la Consulta. Presenti gli ultimi presidenti dell´associazione che a febbraio compie 15 anni di vita istituzionale, Olga Cavalca, Eugenia Quagliaroli e Marcelo Ghetti.

Tra gli argomenti affrontati: un interscambio gastronomico (un cuoco di Ferrara visiterà Necochea, Mar del Plata e Buenos Aires a novembre), un possibile gemellaggio tra il CEIA (Complesso Educativo Italo Argentino) di Necochea e una scuola della provincia di Reggio Emilia, un evento culturale a ottobre al Teatro di Necochea per omaggiare la figura di Luciano Pavarotti, la partecipazione alla Settimana dell'Emilia Romagna di Mar del Plata ad agosto per promuovere il turismo nella Regione, e l'organizzazione l'anno prossimo di un tour di 10 giorni nelle province emiliano-romagnole a favore di una trentina di persone partecipando anche all’Expo Milano 2015 per il mese di giugno.

È stato poi annunciato che il 3 giugno, come tutti gli anni, il CRER omaggerà il Giorno dell'Immigrato italiano, data di nascita di Manuel Belgrano, creatore della Bandiera Argentina e membro del primo governo Patrio di 1810 figlio di un ligure, che grazie a una legge argentina degli anni 90´ ogni anno si festeggia annualmente.

Alle 21, la cena ha coronato la riunione: protagonista come detto il gnocco fritto preparato da Corrado Manfredi, nato a Poviglio (RE). "Lo gnocco fritto – ha detto Corrado – è un piatto tipico della gastronomia emiliana, è una delle ricette più conosciute e apprezzate, non solo in Emilia Romagna ma in tutta Italia. Lo gnocco fritto è una ricetta molto semplice da preparare: altro non è che pasta per il pane che viene fritta e poi farcita con salumi e/o formaggi a piacere. Nonostante la ricetta sia una sola, lo gnocco fritto ha assunto,in Emilia Romagna, nomi diversi a seconda delle varie zone: nella provincia di Bologna lo gnocco fritto viene chiamato "crescentina", nella provincia di Parma "torta fritta", nella provincia di Reggio Emilia e Modena "gnocco fritto", mentre nella provincia di Piacenza sono più in auge le dizioni dialettali di "chisulèn" e di "burtlèina"".

Redazione Mar del Plata, Argentina

Azioni sul documento
Pubblicato il 27/05/2014 — ultima modifica 28/05/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it