Spazio giovani

E’ partita l’avventura emiliano romagnola per otto giovani discendenti

Con grande entusiasmo i partecipanti al progetto "Emilia Romagna Oggi" hanno cominciato le lezioni del corso
E’ partita l’avventura emiliano romagnola per otto giovani discendenti

I partecipanti a lezione

Hanno cominciato la loro avventura emiliano romagnola gli otto giovani partecipanti al progetto “Emilia-Romagna oggi: formazione e competenze per promuovere la tua Regione nel mondo”. Il corso è organizzato dall’associazione Seneca, in collaborazione con Apt regionale e la Consulta degli Emiliano romagnoli nel mondo che è interessata a creare così una rete di “antenne” tra le nuove generazioni, in grado di promuovere l’offerta turistica dell’Emilia-Romagna sui mercati esteri.

Gli otto partecipanti, tutti di origine emiliano romagnola sono: Luciana Dieguez di Tandil, Argentina, laureata in turismo sostenibile, che lavora presso l’ufficio del turismo ed è redattrice di questo nostro Spazio giovani così come è nostra collaboratrice Maria Silvana Bruschi da Santa Fe, Argentina, giornalista. Partecipano al corso anche Leonardo Gerulewicz da Caracas, Venezuela, pittore e segretario della nostra associazione nella capitale venezuelana; e poi Paulina Corradini da Aconcagua, Cile, con una laurea in management del turismo e fortemente interessata a promuovere la nostra Regione presso la più importante scuola italiana del Cile, quella di Santiago; Cristina Stevenson da Misiones, Argentina che studia turismo e lavora in un’agenzia di viaggi. Viene dalla Romania, ed è tra i referenti dell’ Associazione emiliano romagnola di Campulung Muscel Iulian Zanvetor che traduce in rumeno i materiali turistici sull’Emilia-Romagna e poi troviamo ancora Leandro Ciappina da Mar del Plata, Argentina, che studia turismo alla UADE di Buenos Aires e infine Paola Sofia Lambertini, da Aconcagua, Cile, impegnata nell’associazionismo e con un master in Regione.

Il corso che i ragazzi hanno cominciato a frequentare, intende offrire loro un inquadramento generale dell’offerta turistica dell’Emilia-Romagna. E ancora fornire una strumentazione analitica e concettuale relativa alle caratteristiche della domanda e dell’offerta di turismo, alle diverse tipologie di prodotto, alle modalità di commercializzazione, di promozione e di marketing; una conoscenza diretta di alcune delle più significative risorse storico, artistiche, ambientali ed eno-gastronomiche della Regione; una relazione diretta con i soggetti istituzionali e con le reti di operatori e di imprese che caratterizzano il mercato turistico in Emilia-Romagna. Per questo il progetto si svolgerà attraverso diverse fasi di formazione, di informazione e di costruzione di relazioni.

le ragazze del corso

L’attività formativa in senso stretto avviene attraverso quattro giornate di lezioni in aula e di approfondimento, che si articolano ciascuna in lezioni frontali di 4 ore ed una successiva sessione di discussione e di approfondimento con la partecipazione di “testimoni privilegiati” che operano in relazione ai temi trattati nelle lezioni. In questo modo i ragazzi potranno assimilare meglio e concretizzare le informazioni e le nozioni. Queste giornate di formazione si alterneranno a giornate di conoscenza ed apprendimento “sul campo”, attraverso la visita dei diversi territori regionali con le loro risorse turistiche ed il confronto con operatori che forniranno nel corso di tali visite ulteriori informazioni e nozioni utili. Le pause pranzo all’interno di queste visite saranno piacevolmente finalizzate all’incontro con prodotti e tradizioni eno-gastronomiche dei diversi territori presentate da operatori locali.

L’alternanza tra giornate di formazione e visite di studio è stata concepita sulla base di una coerenza tra ciò che viene studiato il giorno prima e ciò che viene visitato il giorno dopo. A queste due fasi si aggiungeranno due giornate, quella iniziale e quella finale, dedicate specificamente ai rapporti con gli interlocutori istituzionali e con le reti di operatori dei servizi turistici, per far conoscere ai giovani partecipanti le funzioni e le caratteristiche dei diversi soggetti e favorire la creazione di rapporti e la valutazione di opportunità di collaborazione successiva allo svolgimento del progetto. Silvana e Luciana Con Silvia Bartolini

C’è molto entusiasmo e voglia di mettersi alla prova tra gli otto ragazzi che sono sbarcati in una sempre affascinante Bologna autunnale.

Già nella giornata del 18 i giovani hanno incontrato le istituzioni a Palazzo d’Accursio assieme alla Presidente Silvia Bartolini e visitato il capoluogo. Da oggi li aspetta il lavoro in classe e sul territorio. Il corso si conclude il 28 novembre.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/11/2014 — ultima modifica 19/11/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it