Spazio giovani

Dieci i film italiani al Festival Marfici di Mar del Plata

All'iniziativa di cinema indipendente collaborano i giovani emiliano romagnoli di Terra. In concorso anche il bolognese Parisini
Dieci i film italiani  al Festival Marfici di Mar del Plata

Marfici Festival

Sono dieci i film italiani selezionati alla decima edizione del MARFICI, il festival di cinema indipendente di Mar del Plata (Argentina) in programma dal 9 al 16 agosto. Due dei film sono inseriti nel concorso internazionale documentari: “Dal Profondo” di Valentina Zucco Pedicini e “La Memoria degli Ultimi” di Samuele Rossi.

Nella rassegna Panorama Documental sono stati selezionati “L’Incantatore di Pesci” di Mon Ross, “La Transumanza della Pace – Un Road Movie Italo/Bosniaco” di Roberta Biagiarelli, “LIsola” del bolognese Matteo Parisini e “Roots and Wings” di Lisa Wimmer. In Cine Inusual “Experencias” sarà proiettato “Doors” di Michele De Angelis; mentre nella categoria Mundos Breves, dedicata ai cortometraggi  “Matilde di Vito Palmieri. Infine, nella sezione ¨El Futbol Nuestro De Cada Dia¨ saranno presentate due vere chicche, molto apprezzate anche in Italia, “L’Arbitro” di Paolo Zucca ed “Il Mundial Dimenticato – La vera incredibile storia dei Mondiali di Patagonia 1942” di Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni.

Alla rassegna, dove abbiamo visto sarà presentato il lavoro del giovane regista bolognese Matteo Parisini, collaborano i ragazzi di  “Terra” (Tracce dell Emilia Romagna nella Repubblica Argentina ).

Matteo Parisini, nato a Bologna nel 1980, ha frequentato corsi di montaggio a Bologna e successivamente la Scuola del documentario Dropout a Milano nel 2004 specializzandosi in regia e scrittura. Dal 2006 collabora con la società di produzione Doclab di Roma come responsabile di post-produzione e come montatore. Nel 2007 ha montato per la società di produzione Newspress una serie di documentari destinati al canale satellitare SAT2000, ambientati in Etiopia, Libano e Sudan. Nel settembre del 2007 ha realizzato, come autore e montatore, l’ultima intervista rilasciata da Enzo Biagi. Filmografia: A Ming (2005) e Era ieri (2007). L’Isola, la comune hippie di Sasso Marconi rivive in un documentario

Un luogo lontano, diverso, un po’ hippie e un po’ cattolico. Sull’appennino tosco-emiliano, a Sasso Marconi, anni fa è esistita una comune, L’isola, che dal 1978 al 1992 ha visto 40 persone portare avanti un modello di vita condivisa, nella stessa casa, dove tutto era a disposizione di tutti, dove si curava insieme il campo, dove si è cresciuti uniti e dove delle coppie si sono formate. E da quelle coppie sono nati dei figli, che hanno vissuto la loro infanzia in quello ‘strano’ posto, negli anni ‘80, cresciuti in un mondo particolare e atipico, lontani dal paese, con tante persone intorno. Da quell’esperienza è nato il film-documentario “L’isola”, voluto proprio dalla prima generazione nata nella comune. Strutturato intorno a una serie di interviste, corredate da filmati dell’epoca in Super8, fotografie e diapositive, il documentario è un viaggio compiuto in prima persona dai 6 giovani cresciuti nella comune, capitanati da Matteo Parisini: un progetto durato più di 10 anni, ma partito concretamente da due, grazie anche ai fondi ricevuti dalla Regione Emilia-Romagna con il bando Geco.

Maggiori informazioni: http://marfici.org/

 

 

Marcelo Carrara, Mar del Plata, Argentina

 

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/08/2014 — ultima modifica 31/07/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it