Spazio giovani

A Vicente Lopez (Argentina) premiata l’artista Silvia Dotta

Figlia di immigrati bolognesi è specializzata in “filete porteño” arte plastica di genere tipicamente locale
A Vicente Lopez (Argentina) premiata l’artista Silvia Dotta

una decorazione realizzata da Silvia Dotta

Presso il salone del Consiglio comunale della città argentina di Vicente Lopez, nei pressi di Buenos Aires, sono stati consegnati i riconoscimenti a “Donne di spicco” residenti in loco.
Tra le premiate, grazie alla proposta di Valeria Bonilauri, socia dell’Urerba,  anche Silvia Dotta, figlia dell’Ing Dotta, uno dei primi soci del sodalizio degli emiliano romagnoli presente a Buenos Aires, l’URERBA, attualmente presieduto da Marilina Bertoncini. Silvia Dotta, oriunda di Bologna,  è un’artista specializzata in “filete porteño”, arte plastica di genere tipicamente locale. Nata a Buenos Aires il 18 dicembre 1967 da genitori italiani, è cresciuta in una famiglia creativa – il bisnonno era un rinomato artigiano di disegni per carrozze e cartelli nell’Italia dell'800, specializzazione approdata con gli emigrati italiani in Argentina. Dopo la scuola, ha studiato disegno grafico per il teatro e recitazione con Agustin Arezzo, diplomadosi attrice presso la Scuola nazionale d’arte drammatica nel 1992 e partecipando successivamente a numerose produzioni teatrali e televisive.
Insegna inoltre da 16 anni teatro ai bambini, dirigeno e scrivendo sceneggiature per presentazioni teatrali. In seguito si è avvicinata all’arte del “filete porteño” sotto la guida di Susana De Leon. È spostata con l’attore Fito Yannelli, con cui condivide anche un progetto artistico e commerciale (un ristorante con sala teatro annessa).  “Avvicinandomi a questa dimensione artistica ha riscoperto le mie radici italiane e l’eredità del mio bisnonno, amplificando la mia identità italo-argentina – afferma Silvia Dotta, illustrando anche la sua attività nel recupero di materiali e oggetti usati e risaltando  la sua opera sociale, comprando materiali usati buttati sulle strade alle persone che raccolgono questi oggetti, e poi, lei con pazienzia e passione fa diventare opere d’arte, aiutando a loro e dando una nuova vita utile a questi elementi.
 Le sue opere sono raccolte sul sito: www.dottafiletes.com.ar 

 

Marcelo Carrara, Mar del Plata (Argentina)

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/03/2012 — ultima modifica 20/03/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it