Spazio giovani

A Buenos Aires si celebra Giuseppe Verdi

Si comincia il 27 febbraio con la proiezione del Rigoletto diretto da Riccardo Muti alla Scala nel 1994
A Buenos Aires si celebra Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi

Si apriranno mercoledì 27 febbraio le celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi organizzate dall'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, che renderà omaggio al grande compositore italiano offrendo, sino alla metà di aprile, la proiezione di opere e concerti registrati dal vivo.

Si comincia, dunque, il 27 febbraio, alle ore 18.30, con il Rigoletto diretto da Riccardo Muti nel 1994 al Teatro della Scala di Milano. Sul palco, oltre all'orchestra e al coro del teatro scaligero, anche Roberto Alagna, Renato Bruson ed Andrea Rost.

Rigoletto è un'opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma "Il re si diverte" di Victor Hugo. La prima ebbe luogo l'11 marzo 1851 al Teatro La Fenice di Venezia. Il primo capolavoro della cosiddetta "trilogia popolare", un classico dei più rappresentati fra i melodrammi della metà dell’800. Si tratta di un dramma passionale, della vendetta e dell’amore filiale che ha come protagonista Rigoletto, il buffone gobbo della corte del Ducato di Mantova.

Ad introdurre questa come le proiezioni successive sarà Alberto José Logarzo.

Il 20 marzo, sempre alle ore 18.30, si proseguirà con La Traviata diretta nel 2007 da Lorin Maazel. Siamo ancora una volta al Teatro alla Scala, con Angela Gheorghiu, Ramón Vargas e Roberto Frontali.

La rassegna proseguirà il 10 aprile con Un ballo in maschera diretto nel 1989 da John Cox alla Sydney Opera House. Sul palco anche Leona Mitchell, Gillian Sullivan, Richard Greager e Malcolm Donnelly.

Infine il 18 aprile, alle ore 19.00, l'omaggio al Verdi si chiuderà con il concerto del pianista Giulio De Luca "Giuseppe Verdi en Ébano y Marfil. Todas las paráfrasis y transcripciones de Liszt sobre óperas de Verdi".

Marcelo Carrara, Mar del Plata, Argentina

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/02/2013 — ultima modifica 23/02/2013
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it