La Consulta degli Emiliani-romagnoli nel mondo

La Consulta è organo consultivo della Regione Emilia-Romagna, con compiti di rappresentanza delle esperienze migratorie degli Emiliano-romagnoli.

La Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo è l’istituzione di rappresentanza dell’esperienza migratoria regionale, strumento della Regione Emilia-Romagna per l'attuazione degli interventi in favore degli E-R all'estero..

Con l´approvazione della L.R. 5/2015, la Regione si propone di:

  • contribuire all´organizzazione degli emiliano-romagnoli nel mondo e valorizzare i rapporti con i paesi di emigrazione;
  • mantenere vive, nelle comunità di corregionali all´estero, le proprietà linguistiche, storiche e culturali delle zone d´origine;
  • seguire l´evoluzione del fenomeno emigratorio, rappresentarlo nella regione e proporne interventi coerenti, per attuare, qualificare e coordinare un´efficace azione politica regionale, valorizzando le iniziative proposte e realizzate dalle comunità all´estero.

Per raggiungere questi obiettivi, la Regione si avvale della Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo, la cui composizione è pubblicata sul Bollettino Ufficiale Telematico (BURERT). Il Presidente è nominato con atto dell'Assemblea legislativa.

Per il suo funzionamento, la Consulta è provvista di una segreteria, che si occupa anche di attuare gli interventi previsti dalla Legge.

La Consulta, in  particolare:

  • promuove, in collaborazione con associazioni ed enti, incontri e iniziative riguardanti l´emigrazione, finalizzati anche a tutelare e rappresentare i diritti degli emiliano-romagnoli nel mondo;
  • promuove programmi culturali e manifestazioni per e con le comunità all´estero;
  • cura la tenuta dell´Elenco regionale delle associazioni e federazioni di emiliano-romagnoli all´estero.

La Consulta è uno strumento della Regione per le politiche di internazionalizzazione del sistema Emilia-Romagna; attua il piano triennale degli interventi, mettendo in atto le iniziative previste nel piano annuale di ciascun esercizio; svolge diverse iniziative all´estero per rafforzare i legami con le comunità di corregionali e per far conoscere la cultura e l´economia dell´Emilia-Romagna.

E' composta da un Presidente e due Vice Presidenti nominati dall'Assemblea legislativa e comprende 34 membri, 6 dei quali compongono il comitato esecutivo. Di norma, si riunisce fino a due volte l' anno.

In base a quanto previsto dalla Legge 5/2015, la Commissione per la parità e i diritti delle persone ha espresso parere favorevole alla seguente Composizione della Consulta in data 17/02/2017.

La Consulta valorizza l´identità regionale nel mondo, il cui principale veicolo è costituito dalle numerose associazioni sparse in 24 paesi e 4 continenti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/12/2011 — ultima modifica 06/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it