Catalogo dell'emigrazione femminile

Ida Lorenzini Tassi

Nota biografica

Ida Lorenzi TassiNata a Cortemaggiore il 10 agosto 1883, in una famiglia di commercianti, attenta all’educazione dei figli, Ida condivide con la sorella la passione per la musica classica. Poi incontra Giuseppe Marcotti di Villanova d’Arda: è una storia d’amore contrastata dai genitori di lei, ed i due giovani riparano a casa del padre di lui, Eugenio. Nascono tre figli: Mario (1905), Eugenio (1908) ed Annamaria (1915). I Marcotti possiedono dei terreni agricoli, trascorrono anni di lavoro e relativo benessere. Ma la prima guerra mondiale si porta via gli uomini. Giuseppe ritorna malato dal fronte. Nasce ancora un figlio, Tito Luigi, e poi muore, seguito a distanza di pochi mesi dal padre. Ora a tenere le redini dell’azienda di famiglia è il primogenito Mario, il quale aderisce giovanissimo alle file del fascismo. Complici la depressione economica seguita alla “quota 90” e una certa disillusione nei confronti del regime, decide di emigrare per l’Argentina. E’ il 1927. Ida lo raggiunge con gli altri figli nel 1930. Ida è una donna di quasi 50 anni, un’età già matura per l’epoca. Ha tra l’altro un figlio ancora piccolo, cui a costo di privazioni riesce a far impartire lezioni di violino. Una volta a Buenos Aires non accetta di imparare lo spagnolo, parlando con i figli solo il dialetto natale. Così per la gastronomia. Con l’ausilio di un attrezzo da cucina portato dall’Italia, ama cucinare i “marubei”, una pasta ripiena di pan grattato, aglio, prezzemolo, e formaggio grana. Per ogni compleanno, ricordano in famiglia, non si è mai lasciata mancare lo zabaione. Muore in famiglia a 86 anni, il 28 luglio 1970.

 

Luogo di provenienza: Cortemaggiore (provincia di Piacenza)

Principale luogo di destinazione: Buenos Aires (Argentina)

Nota a commento

L’esperienza di emigrazione di una donna matura che desidera ardentemente rimanere attaccata alle sue origini.

Fonte: Consulta degli emilianoromagnoli nel mondo.

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/06/2014 — ultima modifica 04/06/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it