Catalogo dell'emigrazione femminile

Clarisse Maria Boni de Oliveira

Nota biografica

Clarisse Maria Boni de OliveraClarisse Maria abita a Itu, nello stato brasiliano di Sao Paulo.
Il legame con l’Emilia-Romagna le viene dalla madre, Fatima Boni; i suoi bisnonni, Cesare e Carolina Pini, sbarcarono in Brasile provenienti da Concordia, nella “Bassa” modenese. Mentre il padre, Edson de Oliveira, è per parte di madre discendente dei Lunardon di Santa Giustina in
Colle (provincia di Padova).
A Itu il Circolo italo-brasiliano “Dante Alighieri” è stato fondato nel 1919. Presso la sua sede si riunisce l’Associazione Emiliano-Romagnola Bandeirante di Salto e Itu (le due città distano tra loro una decisa di chilometri). Parlando di sé, del fratello Alexandre e della sorella Denise,
Clarisse spiega come il “sentimento di italianità” si sia “mantenuto vivo fra noi più giovani, grazie all’educazione dei nonni e dei genitori e perché è stato alimentato da interessi ed esperienze vissute fin da piccoli”. Tra gli interessi prossimi alla cultura italiana coltivati da Clarisse vi sono la musica e la danza. La partecipazione attiva al movimento cattolico dei Focolarini l’ha poi portata, appena adolescente, sino a Roma, per un congresso mondiale giovanile.
Attraverso l’Associazione Emiliano-Romagnola Bandeirante, l’Italia è oggi parte del paesaggio domestico di Clarisse e della sua famiglia. Lo studio della lingua si è accompagnato all’apprendimento di alcuni piatti italiani, tra i quali la “mitica” piadina. Il calore di questi riti domestici condivisi ha accompagnato il percorso di studi approntato da Clarisse: insieme alla laurea in Scienze biologiche, a Campinas, la frequentazione del corso sperimentale di “Biologia della terra” a Bologna.

 

Luogo di provenienza: Concorda sulla Secchia (provincia di Modena).

Principale luogo di destinazione: Itu (Brasile).

Nota a commento

L’adesione ad una vivace associazione emilianoromagnola in Brasile – la Bandeirante di Itu e Salto

– si traduce in esperienza culturale fondativa nella formazione di una giovanissima (quarta

generazione) discendente di emigranti italiani.

Fonte:

“La storia della mia famiglia e l’importanza di uno stage a Bologna” testimonianza di Clarisse

Maria Boni de Oliveira raccolta in Dall’Italia siamo partiti, di Pierantonio Zavatti, Editrice Il Ponte

Vecchio, Cesena, 2010.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/06/2014 — ultima modifica 04/06/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it