Casa della memoria dell'emigrazione

I passatelli di farina di castagne

Parliamo dei passatelli, un piatto molto diffuso nella nostra regione, ma con un tocco particolare, la farina di castagne che va ad aggiungersi agli ingredienti tradizionali e cioè il parmigiano grattugiato, le uova e il pangrattato. Questi passatelli che uniscono la tradizione dell’Appennino con quella della pianura si possono consumare asciutti, con una crema di parmigiano e spinaci freschi  così come vedremo oggi ma anche in brodo con una aggiunta di funghi porcini oppure in una crema di zucca o di cavolo nero.

Questi gli ingredienti per tre persone

per i passatelli:
100 gr farina di castagne
100 gr pangrattato
100 gr parmigiano reggiano
3 uova
sale

per il condimento:
un pugno di spinaci freschi
latte
parmigiano
farina

Mescolate in una terrina la farina, il pan grattato, il parmigiano grattugiato, le uova e il sale e lavorate fino ad ottenere un impasto consistente che non si attacchi alle mani. Se la pasta fosse troppo bagnata aggiungete ancora farina di castagne.

Mettete l’impasto in uno schiacciapatate dai fori grossi e fate cadere i passatelli direttamente nella pentola di brodo o acqua salata bollente.

Nel frattempo fate saltare in una padella capiente un pugno di spinaci con un filo d’olio. Raccogliete i passatelli con una schiumarola e metteteli nella padella con gli spinaci mescolando. Passateli poi in un piatto da portata e condite con una crema di parmigiano che otterrete  scaldando in un tegamino del latte e sciogliendovi parmigiano grattugiato e due pizzichi di farina fino ad ottenere una besciamella morbida.

Utilizzando pangrattato per celiaci nell’impasto e farina di riso nella crema di latte, questo piatto può essere consumato anche dagli intolleranti al glutine.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/04/2015 — ultima modifica 12/04/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it