Casa della memoria dell'emigrazione

Gli anolini della Bassa parmense

Anolini della Bassa parmenseGli anolini della Bassa parmense, a differenza di quelli delle altre zone della provincia, non hanno carne nel ripieno ma solo buon Parmigiano Reggiano

Ingredienti

Per la pasta

1 kg di farina

da 8 a 10 uova

Per il ripieno

1 kg di Parmigiano reggiano grattugiato che deve essere almeno di due (se non tre stagionature) di cui è di rigore lo stravecchio che deve lasciare al ripieno la sua impronta un po’ piccante.

70 gr di pane grattugiato

2 uova

noce moscata

sale

brodo di carne, meglio di cappone.

Scottate il pangrattato in un po’ di brodo bollente, unite poi al pane i formaggi grattugiati, una punta di sale, una grattugiata di noce moscata e le due uova. Mescolate bene e lasciate riposare. A questo punto fate la sfoglia con la farina e le uova, tiratela bene e lasciatela asciugare. Tagliatela a strisce su cui disporrete un cucchiaino di ripieno, uno dopo l’altro. Coprite con un’altra striscia di pasta in modo che il ripieno resti imprigionato all’interno e con lo stampo apposito, circolare, ritagliate gli anolini, che avranno la tipica forma di papaline del diametro di due centimetri. Ora non vi rimane che tuffare gli anolini nel brodo bollente e servirli fumanti.

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/07/2014 — ultima modifica 29/07/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it