Casa della memoria dell'emigrazione

La Casa della memoria

La Casa della memoria è una casa trasparente perché si offre a tutti, invita a entrare e contiene patrimonio culturale condiviso fra i protagonisti diretti, i loro discendenti e l'intera popolazione attuale, che ha il compito di trasmetterla ai posteri.

La storia dell'emigrazione dall'Emilia-Romagna è una scia che ha solcato gli oceani e ha toccato tutti i continenti, abbracciando lingue e culture le più diverse. Le testimonianze raccolte in questo sito raccontano come donne e uomini, provenienti dalla nostra regione, spesso siano partiti con un semplice bagaglio di sogni da realizzare in terre sconosciute, ma sempre hanno accompagnato quel sogno con una volontà ferrea e uno spirito di adattamento non comune. La casa della memoria dell'emigrazione dall'Emilia-Romagna vuole essere una specie di "museo virtuale" dedicato a tutte quelle donne e a quegli uomini che, a volte in condizioni difficilissime, hanno saputo interagire con le sfide dell'esistenza e integrarsi con i popoli dei paesi che li hanno accolti, mantenendo però vivo e presente il ricordo delle origini di una terra comunque generosa. 

La Casa della memoria nasce per raccogliere non solo i sogni e le emozioni, ma anche i segni tangibili e le realizzazioni degli Emiliano-romagnoli nel mondo e dei loro figli e nipoti. Questo progetto, come l'edificio trasparente scelto come simbolo, è un atto d'amore proiettato verso il futuro, e per questo rivolto soprattutto ai più giovani, per accogliere le memorie del passato, i fermenti del presente e la costruzione del domani.

Breve storia dell'emigrazione regionale

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/11/2011 — ultima modifica 14/12/2011
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it