Casa della memoria dell'emigrazione

Argentina

Mario Bagnolli, il talento della musica
Emigrato da Santa Vittoria di Gualtieri a Rosario, lavorò cinquant'anni come violinista nell'orchestra sinfonica della città argentina.
L'Orchestra Sinfonica di Rosario oggi
Il medico dei minatori e degli emigranti
Stefano Cavazzuti assisteva i malati sui bastimenti. Fondò il primo ospedale italiano a La Plata, in Argentina.
Stefano Cavazzuti
Di pianura in pianura
Il ricercatore Antonio Canovi, ha percorso lo stesso viaggio dall’Emilia alla pampa Argentina compiuto dagli emigranti della Bassa reggiana. Ricostruendo le traiettorie degli spostamenti attraverso le generazioni, le storie familiari e le appartenenze.
ER2009_brighi_seconda_parte1.pdf
La voce del tango
Cantante, attore e regista, Hugo del Carril fu uno dei grandi personaggi dello spettacolo argentino negli anni ’40 e ’50. Il suo vero nome era Ugo Fontana e la sua famiglia era di origine reggiana.
Hugo_del_Carril.pdf
Attilio Pavesi, la riserva che vinse le Olimpiadi
Medaglia d'oro ai giochi di Los Angeles del 1932, si stabilì in Argentina dopo la vittoria continuando a coltivare la sua passione: la bicicletta.
PavesiGazzetta.jpg
copy_of_Pavesi1.jpg
Pavesi1.jpg
Emidio Salvigni, l'amico di Manuel Belgrano
Nato a Imola nel 1789, ufficiale nelle guerre napoleoniche, combattè per la libertà dell'Argentina. E' sepolto a San Miguel de Tucumàn
Emidio Salvigni
Emidio Salvigni
Guido Jacobacci, il modenese che costruì la ferrovia della Patagonia
L’opera fu realizzata negli anni Venti del Novecento per collegare la zona atlantica con quella andina. Una città in Argentina porta il suo nome.
Le prime casette del Balneario nel 1917
Una simple historia
Carlos Malacalza, presidente dell'associazione Angeer di La Plata, ci racconta la storia del nonno Armando e della sua famiglia, da Cattolica all'Argentina.
immagini
Il patriarca di Gualtieri
Zefirino Manini, arrivato a San Juàn nel 1888, è stato un pioniere dell'emigrazione italiana in Argentina.
Ennio Bolognini, la vita avventurosa di un grande violoncellista
Suo padre era nato a Parma. Dal fratello Astor viene il nome di Astor Piazzolla. E lui, Ennio, nato a Buenos Aires, divenne famoso negli Usa dove fondò la Las Vegas Philarmonic Orchestra. Sul suo strumento le firme dei più grandi violoncellisti del mondo.
A Leòn Ferrari il Premio di pittura del Banco Central
Il celebre artista argentino è figlio dell'architetto modenese Augusto Ferrari interprete dell'eclettismo in Argentina
Ernesto Bisi
Il re emiliano della pasta, proprietario della United States Maccaroni Factory, nel racconto di Ernesto Milani.
Augusto Ferrari, accademico ed eretico
La lunga vita di un architetto, da Modena a Buenos Aires
I Balderacchi, una famiglia italo-franco-argentina
Due anni fa Josiane Balderacchi e la figlia Laure-Anne, piacentine residenti a Parigi, hanno incontrato il lato argentino della famiglia. Laure-Anne ci ha inviato un breve resoconto di quella visita ai "cugini di Piacenza" oltreoceano.
Il “Balneario” Massini
A Viedma, nella Patagonia argentina, un’associazione di giovani sta cercando di recuperare la zona balneare fondata dai nostri corregionali con l’intenzione di costruirci un museo.
Tango con i pinguini
L'Argentina vista da un giovane emiliano-romagnolo residente in Belgio, Marco Foschi.
La migrazione amorosa
Una ragazza argentina e un ragazzo belga s'innamorano in Emilia-Romagna, la regione di cui sono originarie le loro famiglie.
Don Zatti: contadino in Emilia-Romagna, beato in Patagonia
Rebeca Belloso di Viedma ricorda "l'angelo in bicicletta", l'infermiere di Boretto (Reggio Emilia) che dedicò la sua vita agli ammalati e ai poveri della città argentina, beatificato da Giovanni Paolo II nel 2002.
Gli italiani della Pampa
Pochi conoscono la "Pampa Adentro", ma anche nell'Argentina interna arrivarono i nostri connazionali. Ce lo racconta Marcelo Carrara da Mar del Plata.
I miei nonni romagnoli
Gabriela Casco da Cordoba (Argentina) rievoca le vicende d'emigrazione della sua famiglia
Passatelli all'argentina
In tavola a Buenos Aires i profumi del piatto romagnolo. Romina Rosso racconta la storia d'emigrazione della mamma Germana Fabbri.
Giocando a nascondino sull'Oceano
Fu la nave Conte Biancamano a portare in Argentina la famiglia di Carlos Andrés Poppi
Maria Maestri, la decana degli emiliano-romagnoli di Mar del Plata
Se ne è andata a 85 anni, dopo una vita dedicata ai corregionali
Azioni sul documento
Pubblicato il 05/01/2012 — ultima modifica 05/01/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it